Home Focus Ecco le liste del Partito Democratico in Toscana (con possibili variazioni)

Ecco le liste del Partito Democratico in Toscana (con possibili variazioni)

Lorenzo Ottanelli
286
0

Una giornata lunghissima per il Pd di ieri, nella scelta delle liste elettorali in direzione. Anche per la Toscana sono stati stilati i nomi, anche se Letta dice che potranno esserci variazioni, con possibili colpi di scena.

L’unica certezza, al momento, è la mancata candidatura di Luca Lotti, entrato nel Pd come fedelissimo di Renzi e rimasto nel partito anche dopo la creazione di Italia Viva. Una “scelta politica” per Lotti, che non ingoia la scelta di non ricandidarlo.

Escono i nomi delle liste, almeno secondo ciò che filtra dagli ambienti democratici e ricompaiono Enrico Rossi, Laura Boldrini, Marco Furfaro, Simona Bonafè. Non una novità la scelta di candidare all’uninominale l’ex sindaco di Campi, Emiliano Fossi.

I collegi plurinominali per la Camera:

  • Plurinominale 1 (Massa-Lucca-Pistoia-Prato e Mugello) Anna Ascani, Marco Furfaro, Caterina Bini e Gianluca Brizi
  • Plurinominale 2 Camera (Grosseto, Siena, Livorno, Arezzo) Laura Boldrini, Marco Simiani, Roberta Casini e Simone de Rosas
  • Plurinominale Camera 3 (Pisa-Firenze) Simona Bonafè, Arturo Scotto, Caterina Bini e Stefano Ceccanti.

I collegi uninominali alla Camera:

  • Massa: Martina Nardi;
  • Lucca: Anna Graziani;
  • Prato: Caterina Bini;
  • Siena-Grosseto: Enrico Rossi;
  • Livorno: Andrea Romano;
  • Arezzo: Vincenzo Ceccarelli;
  • Pisa: la scelta è affidata alla coalizione, quindi il nome sarà indicato dagli alleati del Pd;
  • Firenze: Federico Gianassi;
  • Empoli-Scandicci-Piana: Emiliano Fossi.

Listino unico per tutta la toscana per il plurinominale/proporzionale del Senato: Dario Parrini, Ylenia Zambito, Silvio Franceschelli e Caterina Biti.

Per i collegi uninominali del Senato, invece:

  • Arezzo-Siena-Grosseto: Silvio Franceschelli;
  • Livorno-Pisa-Viareggio: Andrea Marcucci;
  • Firenze e Lucca-Pistoia-Prato: la scelta viene lasciata alla coalizione, ovvero agli alleati del Pd.