Home News “Un Sole Grande Grande Luminoso”, la nuova mostra di Alireza Mohtashami per...

“Un Sole Grande Grande Luminoso”, la nuova mostra di Alireza Mohtashami per la Florence Art Week

admin
165
0

di Elisabetta Failla

In occasione della Florence Art Week ha luogo presso la Ménagère a Firenze la mostra del Visual e Conceptual Artist Alireza Mohtashami dal titolo Un Sole Grande Grande Luminoso. Iraniano, classe 1993, l’artista continua il suo percorso alla scoperta del suo io più profondo cercando però di aprirsi al visitatore mostrando il suo mondo interiore e le sue emozioni.

Già il titolo è un’anticipazione di quanto si apprende nello spazio de La Mènagère: attraverso i suoi Soli si entra nel mondo del piccolo Alireza, fatto di disegni realizzati fra i due e i cinque anni. Una sorta di germe che aiuta a comprendere l’artista completo di oggi. Tutti i suoi lavori sono una sorta di autoritratti in cui esprime le sue emozioni attraverso video, immagini e musica, essendo Alireza Mohtashami anche compositore e pianista. Ogni serie nasce con un concetto e una storia e fa un percorso per arrivare a diventare un’opera d’arte.

I dipinti mescolano la pittura, eseguita a carboncino, a quella digitalizzata e sono poi stampati su plexiglass, materiale che consente di apprezzarle anche in trasparenza. Una combinazione tra realtà e parte virtuale che appartiene alla generazione del giovane (classe 1993) ma promettente artista che consente anche al visitatore di giocare con le due realtà. Infatti, attraverso un particolare filtro di Instagram da lui creato, inquadrando le opere si potrà vedere la piacevole e sorprendente sovrapposizione tra il dipinto i disegni di Alireza bambino

“L’arte non importa che sia bella o brutta ma l’importante è che dia un’emozione e che faccia riflettere – spiega Alireza Mohtashami – Noi siamo energia e la creazione è la manipolazione di questa energia. Noi siamo venuti in questa terra per un motivo, ognuno di noi ha un percorso unico per imparare e disimparare. Dobbiamo seguire i segni che la vita ci mette misteriosamente davanti per viverla in modo migliore. La vita non è una gara ma semplicemente un’esperienza pieno di emozioni diverse”.

Ogni lavoro dell’artista è quasi un autoritratto. A volte realizzato con i semplici segni di un bambino ed a volte estremi. Ma in fondo è ciò che definisce in questo momento l’identità dell’ “io” dell’artista e ne fa la testimonianza della sua presenza viva su questa terra.

Amo quando i grandi suggeriscono ai bambini cosa dipingere prosegue l’artista –  Dipingimi ‘un mare enorme grandissimo, con onde alte e l’acqua azzurra!’ oppure ‘un sole grande grande luminosissimo giallo giallo in un cielo azzurro!’ Per un attimo è come se diventassero bambini anche loro. I bambini prendono i colori e dipingono con libertà e emozioni, senza pensare troppo ma con tanta immaginazione senza limiti. Noi grandi abbiamo troppi limiti. La nostra realtà è pieno di limiti sociali”.

Secondo Alireza Mohtashami ogni bambino nasce artista senza aver fatto l’accademia senza conoscere il mercato dell’arte ed imitare altri artisti famosi. “I bambini dipingono ciò che vedono intorno o quello che vogliono vedere intorno con la loro immaginazione ovvero tutto quello che appartiene a loro, le cose autentiche – spiega –  I miei soli, sono belli rotondi ed immersi in un cosmo infinito dove danzano avanti nello spazio-tempo verso una materia scura e la nullità. Un caos armonico con similitudini unici. I miei soli, sono luminosi e gialli, e se non li vedete così probabilmente non avete ancora aperto gli occhi”.

Alireza Mohtashami, nato a Tehran – Iran, il 13 settembre 1993. Laureato all’Accademia di Belle Arti di Firenze – Arti Visive e Nuovi Linguaggi Espressivi (Triennio e Biennio). Dopo aver terminato il liceo nel campo di Matematica e Fisica, ha iniziato il suo nuovo percorso artistico presso l’Accademia di Belle Arti di Firenze nel 2013, nel campo Scultura e Installazione. Suona il pianoforte dall’età di 8 anni ed ha una approfondita conoscenza della musica ed anche della tecnologia nel campo del computer e Web Designing che lo hanno aiutato ad iniziare i suoi progetti artistici. Nei suoi lavori ci sono sempre tocchi della sua filosofia di vita, psicologia e la sensibilità sulle questioni attuali come Donne, LGBTQ+, Pace, Media, Riscaldamento Globale, Cancro, Identità, ecc. Il suo website personale: https://www.alirezamohtashami.com Link della pagina della mostra a La Ménagère: https://www.alirezamohtashami.com/sole