Home NEWS Danzainfiera alla Fortezza da Basso dal 24 al 27 febbraio

Danzainfiera alla Fortezza da Basso dal 24 al 27 febbraio

admin
214
0

Ci saranno anche opportunità di lavoro: occasioni che arrivano dal Teatro Sistina, con il regista, produttore e direttore artistico del Teatro Massimo Romeo Piparo a Firenze per il pre-casting dello spettacolo Matilda e la selezione del cast finale di Billy Elliot Il Musical in scena ad aprile. Grande attesa per l’arrivo di Rossella Brescia che nello spettacolo Billy Elliot interpreterà il ruolo dell’insegnante, mentre quello del burbero padre sarà interpretato da Giulio Scarpati. Grazie al Sistina sarà presente anche Billy Mitchell, acclamato artista del West End londinese, coreografo del musical Cats firmato sempre da Piparo, che in dicembre ha già fatto registrare numeri strabilianti con una serie di sold out.

Per la prima volta Danzainfiera si confronta anche con il mondo televisivo ospitando la pre-audizione dal vivo di Ballando On The Road-L’Accademia delle Stelle, che nasce da una partnership tra Ballando On The Road e Simone Di Pasquale. L’Accademia ha l’obiettivo di dare l’opportunità a un selezionato gruppo di talenti della danza, che si sono già messi in evidenza nel Tour di Ballando On The Road 2022, di partecipare gratuitamente a stage di specializzazione che possano ampliare la loro formazione, dando loro visibilità e nuove opportunità di lavoro nel campo delle produzioni Televisive e Teatrali. Ed è prevista anche l’audizione per il Corpo di ballo della nuova edizione del Cantante Mascherato, programma tv in onda su Raiuno. Coreografi dell’audizione saranno Simone Di Pasquale e Matteo Addino. A battezzare il primo di questi due momenti ci sarà Milly Carlucci conduttrice di entrambe le trasmissioni. Previste selezioni anche per un altro talent show, Performer Italian Cup programma televisivo che mette in competizione i vincitori del Campionato delle Arti Performative, presentando performer che non sono soltanto degli artisti, ma veri e propri atleti.

E dopo la televisione Danzainfiera si apre anche al mondo del cinema accogliendo Laura Ferretti, meglio conosciuta come Lala Blhite, ballerina, coreografa, cantautrice, attrice e soprattutto autrice audiovisiva, nota per essere stata coreografa e ballerina ufficiale del videogioco JUST DANCE, e anche autrice del corto ‘7k-Seven keys’. Grazie a lei per la prima volta si terrà a Danzainfiera un workshop, dal titolo “Danza Featuring Cinema e Serie Tv”, rivolto a chi vuole imparare a muoversi davanti alla telecamera al quale parteciperanno anche il regista Davide Mastrangelo e il direttore della fotografia Stefano De Pieri. Oltre a Lala Blhite, che nel corto interpreta Nova 23K, terranno uno stage di hip hop e afro Valentina Vernia conosciuta sui social come “Banana”, John Cedar Momo, Carlos Kamizele, Enrico Kikko Savorani, Arben Giga.

E tra gli ospiti è atteso anche Nino Graziano Luca, il coreografo italiano della commedia romantica Disney Rosaline, che per il film ha realizzato due coreografie ispirate alla tradizione coreutica rinascimentale italiana, danzate da 16 ballerini del Corpo di ballo della Compagnia nazionale di Danza storica da lui diretta.

Nel segno della continuità sono le numerose audizioni: dall’America arrivano Thelma Flores di Joffrey Ballet School e Tracy Inman di The Ailey School, due colossi del mondo danza di New York e sono previste audizioni di Classico e Contemporaneo anche per l’ingresso alla English National Ballet School diretta dall’italiana Viviana Durante. Per la prima volta audizioni con la Oniin Dance Company, tra le più innovative realtà internazionali, che vedrà a Firenze la sua direttrice artistica Daniela Rapisarda impegnata in un’audizione per la Summer School del Peridance Capezio Center, fondato dal famoso coreografo Igal Perry.

Numerose sono anche le audizioni per le scuole professionali italiane che offrono una formazione specifica a chi vuole intraprendere la carriera in questo settore, tra le quali al nord Accademia Ucraina di Balletto, ArteMente, Centro Formazione AIDA, DanceHaus, Dreaming Academy, Professione Danza Parma, RBS; e al centro Ateneo della Danza, Centro Opus Ballet, KAOS Balletto di Firenze, RIDA.

Continuità anche nell’importante presenza degli Enti di Promozione sportiva riconosciuti dal CONI, tra i quali i settori nazionali danza di ACSI, AICS, ASI, CSEN e i comitati regionali ASC Toscana, ENDAS Emilia Romagna, MSP Campania presenti con attività didattiche in aula e rassegne coreografiche sui palchi.

Tra gli eventi coreografici più importanti e storici tornano a Dif il più importante e grande concorso di danza italiano ed europeo internazionale Expression, organizzato da I.D.A. International Dance Association, che offre premi in denaro e borse di studio internazionali, Musical: il Concorso organizzato da Professione Musical Italia rivolto ai performer non professionisti, e Pop Tap Festival, con i pluripremiati campioni mondiali i fratelli Emanuele e Leonardo D’Angelo e il guest artist Nico Rubio.

Grande attesa per Carolyn Smith, ballerina e coreografa britannica conosciuta anche per essere presidente di giuria del talent show Ballando con le stelle, che terrà lezioni di Sensual Dance Fit e parlerà di due suoi progetti: Dance for Oncology e I am a Woman First e ci sarà anche Francesco Gabriele Frola, ballerino ed étoile dell’English National Ballet dal 2018, già principal del National Ballet of Canada, che terrà uno stage di tecnica classica e uno stage esclusivo dove insegnerà la variazione maschile tratta dal passo a due del cigno nero nel terzo atto del “Lago dei Cigni”, che ha recentemente ballato al London Coliseum con Iana Salenko.

Molte le novità come la danza classica NO under 40 di Alina Quintana, l’unico metodo di balletto al mondo per donne con più di 40 anni, non ballerine e con poca o zero esperienza nella danza classica. E poi lo stage di Flying Low con Luca Braccia, danzatore italiano residente a Londra, con oltre dieci anni di esperienza internazionale nell’insegnamento, nella performance e nella coreografia. Da anni si occupa anche di Flying Low, tecnica sviluppata da David Zambrano, che esamina la relazione tra il danzatore e il pavimento.

Non mancheranno ballerini diventati famosi con “Amici”: come Rita Pompili e Santo Giuliano; e Marta Molinari la danzatrice influencer la cui carriera inizia a 19 anni nel Corpo di Ballo di Verona, per proseguire al Teatro dell’Opera Sloveno di Maribor e ora nella Chrono Ballet Company di Verona. Con lei sarà possibile partecipare a una live ballet experience dove presenterà anche il suo nuovo libro.

Un momento speciale sarà vissuto con Danzando con il Cuore, rassegna di Danza Coreografica Inclusiva aperta a tutte le realtà della danza, promossa da OPES Comitato Regionale Toscana, settore danza, guidato da Stefano Rossi.

Per ulteriori informazioni visita il sito di Danza in fiera