Home NEWS Caselle / Inizia il risveglio del bambino ferito dello schianto delle Frecce...

Caselle / Inizia il risveglio del bambino ferito dello schianto delle Frecce Tricolori

Adnkronos
161
0

Ha trascorso una notte tranquilla il bambino di 12 anni rimasto ferito ieri nell’incidente che ha coinvolto un velivolo delle Frecce Tricolori e l’auto sulla quale viaggiava con i genitori e la sorellina, che invece ha perso la vita. Trasportato all’ospedale Regina Margherita, il bambino all’arrivo in è stato sedato per precauzione, medicato per le ustioni che hanno interessato quasi il 30% del corpo e ricoverato in Rianimazione. Anche per lui, come per i genitori è stato attivato supporto psicologico con una psicologa esperta per i casi pediatrici. Sul bimbo questa mattina è iniziato il graduale risveglio dalla sedazione precauzionale con il supporto della stessa psicologa. Le condizioni cliniche complessive sono buone e lo stato generale non preoccupa e le ustioni seguiranno il loro percorso di cura.

Anche i genitori sono stati tenuti in osservazione tutta la notte al Cto dove sono stati portati ieri dopo l’incidente. Marito e moglie hanno riposato e non ci sono problemi clinici gestionali nonostante le ustioni riportate che non stano particolari preoccupazioni. Presente sin da ieri sera il supporto psicologico dedicato garantito da una delle psicologhe esperte della Città della Salute. Il papà della piccola vittima è stato intanto dimesso con 20 giorni di prognosi. A bordo di un’auto dei carabinieri, ha raggiunto il Regina Margherita per andare dal figlio 12enne.

Il direttore generale, Giovanni La Valle e la direzione aziendale della Città della Salute, nel ringraziare tutti i professionisti che hanno affrontato con immediatezza una situazione così complessa anche per l’impatto emozionale legato alla particolare situazione, si stringono con affetto alla famiglia in questo momento di grande dolore.

Anche il pilota del Pony 4, Oscar Del Do’, al comando del velivolo delle Frecce Tricolori precipitato ieri in fase di decollo, dopo essere stato ricoverato per accertamenti all’ospedale Giovanni Bosco di Torino subito dopo l’incidente, è stato dimesso in serata.