Home Magazine Passerella di San Donnino, “Le Ferrovie non rispettano gli accordi”. Raccolta di...

Passerella di San Donnino, “Le Ferrovie non rispettano gli accordi”. Raccolta di firme

admin
549
0

passerella s.donnino

”Le Ferrovie non stanno rispettando gli accordi sottoscritti nel protocollo d’intesa per la realizzazione delle opere connesse all’Alta Velocita’. Da un anno stiamo chiedendo le risorse promesse per la passerella ciclopedonale sull’Arno, tra Badia a Settimo e San Donnino, ma ancora non sono arrivate”. E’ quanto afferma l’assessore della Provincia di Firenze Marco Gamannossi, che ha promosso una petizione popolare – da domani il via alla raccolta delle firme – per chiedere a Ferrovie il rispetto degli impegni assunti il 3 agosto 2011.

La passerella ciclopedonale fra San Donnino e Badia a Settimo è un’opera cruciale nel sistema della mobilità metropolitana perché, scavalcando l’Arno, mette in comunicazione tutta la Piana di Settimo con la stazione ferroviaria e quindi potrebbe offrire la possibilità a tanti cittadini di raggiungere Firenze in soli 13 minuti, molto meno di quanto ci si impieghi adesso. Data l’incertezza che ha pervaso in questi giorni la realizzazione di tale opera la Provincia ha lanciato una raccolta firme per cercare di agevolarne la realizzazione da parte delle ferrovie. Tra i primi firmatari il presidente della provincia Andrea Barducci e il sindaco di Scandicci Simone Gheri.

Il neo assessore alla infrastrutture Marco Gamannossi ha commentato a riguardo: “Noi i tempi li stiamo rispettando, il progetto preliminare è stato approvato nell’aprile 2012 ed entro la metà di aprile presenteremo il progetto definitivo ma nonostante le nostre ripetute richieste, dalle Ferrovie non è giunta nessuna risposta. Così non possiamo andare avanti. La passerella sull’Arno è un’opera attesa da quarant’anni, ora non è possibile perdere altro tempo. Ecco perché abbiamo deciso di coinvolgere nella nostra protesta tutti i cittadini che quotidianamente subiscono i disagi per la mancata realizzazione di questo intervento così importante. Coinvolgeremo anzitutto i cittadini della Piana di Settimo e di San Donnino ma non ci fermeremo qui: vogliamo estendere la raccolta alle associazioni, alle imprese, ai lavoratori e a tutte le forze politiche e sociali”.

Per la raccolta delle firme: http://www.provincia.fi.it/territorio/petizione-badia-a-settimo-san-donnino/

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui