Home TOP NEWS ITALPRESS Jeff Koons apre la Biennale dell’Antiquariato di Firenze

Jeff Koons apre la Biennale dell’Antiquariato di Firenze

admin
602
0

Sarà Jeff Koons, uno degli artisti contemporanei più celebri al mondo, ad aprire la ventinovesima edizione della Biennale internazionale dell’Antiquariato di Firenze, domani, sabato 26 settembre.

L’artista, già oggi a Firenze per inaugurare alcune sue installazioni esposte in città (tra cui quella sull’Arengario di Palazzo Vecchio), sarà domani a Palazzo Corsini, sontuosa sede della Biennale dell’Antiquariato, che resterà aperta fino al 4 ottobre.

A un passo dal trentesimo anniversario della manifestazione, gli antiquari di mezzo mondo mettono insieme una delle più importanti mostre d’arte, dimostrando una notevole capacità di reazione alla profonda crisi che ha colpito e sta colpendo molti settori dell’economia. Quasi 90 i mercanti d’arte antica e moderna che troveranno spazio nel superbo involucro settecentesco progettato da Antonio Maria Ferri, tra cui 27 arrivati dall’estero.

biennale antiquariato firenze

Circa 3.000 le opere selezionate dagli antiquari per la loro rarità e qualità e accuratamente vagliate da comitati di specialisti per controllarne attribuzione, conservazione e giusti titoli di provenienza.

Regine della mostra tre sculture marmoree tra cui un’opera di Arnolfo di Cambio, un tempo esposte nella cattedrale di Santa Maria del Fiore e poi confluite nella collezione privata Torrigiani nel corso dell’Ottocento.

L’arte moderna conquista maggiore spazio quest’anno: per la prima volta alla Biennale dell’Antiquariato di Firenze espongono la Galleria Tega di Milano, la Galleria d’Arte Frediano Farsetti di Firenze e la TornabuoniArte, con sedi a Firenze, Milano e Parigini, affiancandosi a Sperone Westwater di New York, già presente da alcune edizioni.

E il contemporaneo sarà protagonista di questa edizione, come già preannuncia la presenza di Jeff Koons. Numerosi gli eventi collegati alla Biennale dell’Antiquariato in programma a Firenze in questi giorni, dalla mostra d’arte contemporanea tutta italiana in corso alla galleria TornabuoniArte di Lungarno Cellini 3, Il dado è tratto, alla performance OPLA’, organizzata da Mus.e, in programma proprio per domani pomeriggio, quando un corteo di oltre 150 giovani percorrerà le strade del centro dal Museo del 900 fino a Palazzo Corsini. Ricongiungendo così presente, passato e futuro di Firenze.

Info: http://www.biaf.it/

Francesca Puliti
@frapuliti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui