Home Senza categoria Pallanuoto, buona la prima per il Setterosa

Pallanuoto, buona la prima per il Setterosa

260
0

Italia – Francia 14-4
Italia: Gorlero, Tabani, Garibotti 1, Queirolo 2, Radicchi 1, Aiello, Picozzi 1, Bianconi 3, Emmolo, Palmieri 3, Gragnolati 2, Barzon 1, Lavi.
All. Fabio Conti
Francia: Derenty, Millot, Cesca, Deschampt, Guillet 3, Mahieu, Barbieux, Tardy, Sacre 1, Daule, Clerc, Jaskova, Vo Van.
All. Florian Bruzzo
Arbitri: Dutilh Dumas (NED), Kranis (GRE). Delegato Fina: Gianni Lonzi
Parziali: 2-1, 3-1, 5-1, 4-1
Note: uscite per limite di falli nel IV tempo Sacre (F), Daule (F), Clerc (F). Nel I tempo Derenty (F) para tiro di rigore a Barzon. Nel IV tempo Lavi al posto di Gorlero. Superiorità num. Italia 8/15, Francia 1/5. Spettatori 1100 circa.

Una piscina Nannini di Firenze così bella non si vedeva da tempo. Uno spettacolo vederla sia “rimessa a nuovo” che gremita sino all’inverosimile per assistere alla prima uscita ufficiale della nazionale femminile di pallanuoto con Italia – Francia, partitalesterno-della-piscina-nannini inaugurale della fase preliminare della World League 2016/2017. Firenze ha certamente mostrato il suo lato migliore sia a livello organizzativo che di spettacolo con i musici e gli sbandieratori del calcio storico che hanno accolto le squadre al loro arrivo sul bordo vasca. Tanti gli ospiti, dal sindaco di Firenze Nardella al presidente della Fiorentina FC femminile, Sandro Mencucci, insieme alle calciatrici Giulia Orlandi, Ilaria Mauro, Martina Fusini e Stephanie Ohrstrom e al presidente e alla squadra Il Bisonte Azzurra Volley. Presente anche la cantante Dolcenera, grande appassionata di sport. “Mi è sempre piaciuto fare sport – ha detto la cantante – Il tennis è il mio primo amore ma da quando sono a Firenze corro, mi alleno, vado in palestra. Non potevo non essere qui stasera a tifare Italia”.
Durante l’intervallo lungo, poi, il presidente della FedernuotoBarelli e la neo-vice presidente Teresa Frassinetti hanno donato una calottina d’argento al sindaco Nardella come ringraziamento dell’ospitalità della Città di Firenze.
Ma veniamo alla partita. “Tosta” secondo il ct Fabio Conti ieri durante la presentazione in Palazzo Vecchio, quasi una passeggiata stasera a incontro concluso a favore del Setterosa che ha battuto la Francia 14-4.
Il ct è contento e lo fa vedere anche perché questo risultato così brillante è arrivato dopo un tempo relativamente breve di allenamento insieme. “Siamo stati bravi, queste partite non sono scontate. L’ultima volta con la Francia è finita 8-4. Ḕ vero che loro vengono da un cambio di allenatore, ma devo dire che le ragazze mi hanno veramente stupito”. La squadra sembra funzionare. Buona in difesa anche grazie a Giulia Gorlero fra i pali, capace stasera di grandi prodezze. C’è ancora da aggiustare qualcosa in attacco, visto alcune occasioni perse davanti alla rete. Peccato anche per quel rigore di Barzon parato dal portiere francese nel primo tempo. “E meno male – scherza Conti – se no andavamo via prima!”.
Nel primo tempo l’Italia è partita un po’ contratta cercando di prendere subito in mano la partita. E infatti appena a 42 secondi dall’inizio Federica Radicchi segna il primo gol in superiorità. Va a rete anche Palmieri e poi, dopo il rigore parato da Derenty, la Francia segna sullo scadere con il ’suo’ capitano Guillet. 2-1 per il Setterosa che inizia il secondo tempo acquisendo sempre una maggiore scioltezza. Segnano Palmieri, Garibotti, Bianconi. La francesi segnano la loro seconda rete ancora con Guillet. “Dal secondo tempo gli schemi hanno cominciato a funzionare – ha commentato Fabio Conti – e le ragazze sono state brave a mantenere la calma e a non preoccuparsi della tensione andondosene via sciolte”. Il terzo e quarto tempo non è stato altro che una goleada italiana che ha fatto impazzire il pubblico sugli spalti della Na
nnini: nel terzo cinque gol per l’Italia con una doppietta sia di Queirolo che Bianconi e una rete di Palmieri mentre per la Francia segna Sacre. Sul 10-3 inizia l’ultimo quarto dove il ct Conti decide di sostituire in porta Gorlero con Lavi. Segnano le giocatrici più giovani: Picozzi e poi Barzon e Grignolati, autrice di una doppietta. Per le francesi va rete ancora il capitano Guillot. “Sono molto soddisfatto dei nuovi inserimenti, sono state molto brave – conclude il ct – Anche Federica Lavi ha fatto quarto tempo. Ma la strada è lunga quattro anni ed è tutta in salita e noi stasera abbiamo messo soltanto il nostro primo mattoncino”.
Felice Domitilla Picozzi che ha debuttato stasera con il Setterosa. “E’ una bella emozione essere qui insieme alle mie compagne. L’estate scorsa tifavo per loro in tv e adesso sono insieme a loro qui a Firenze – ha raccontato Domitilla Picozzi – Aver fatto un gol, poi, è stata una grande soddisfazione. Questo è un gran bel gruppo dove chi ha più esperienza aiuta chi, come me, si deve integrare dentro e fuori dall’acqua. Nella riunione prima dell’incontro il ct ci ha detto di scendere in acqua come se dovessimo giocare la ‘partita della morte’. E noi lo abbiamo fatto convinte di farcela”.

 dolcenera-tifa-italia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here