Home Senza categoria Volley serie A1F, occasione sprecata per la Savino Del contro le farfalle...

Volley serie A1F, occasione sprecata per la Savino Del contro le farfalle di Busto

263
0

SAVINO DEL BENE VOLLEY – UNET YAMAMAY BUSTO ARSIZIO

SAVINO DEL BENE VOLLEY: Moreno Pino ne, Crisanti ne, Zago 5, Havlickova 16, Da Silva 18, Loda 3, Merlo (l) 1, Cruz 7, Giampietri ne, Scacchetti, Arrighetti 9, Meijners 19, Rondon (K) 2. All. Chiappafreddo
UNET YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: Stufi 6, Signorile 2, Cialfi ne, Spirito (l), Fiorin 15, Witkowska (l), Martinez 13, Sartori, Simpson ne, Diouf 30, Moneta 1, Berti 5, Pisani, Negretti 1. All. Mencarelli
ARBITRI: Feriozzi – Pasquali
SET: 25 a 20; 25-18; 22-25; 20-25; 11-15.
SPETTATORI:1400 (sold-out)

di Elisabetta Failla 

Occasione sprecata per la Savino del Bene Volley che esce dal match clou della settima giornata di campionato sconfitta in casa dalla Unet Yamamay Busto Arsizio. Le due formazioni hanno dato vita d una partita tirata e avvincente ma anche dai risvolti inaspettati. Per i primi due set e mezzo sembrava infatti che le ragazze di coach Chiappafreddo avessero l’incontro in pugno tanto da chiuderla in tre set ma le “farfalle di Busto” non si arrendono tanto facilmente. Complice anche un “blackout” delle padrone di casa, dovuto ad un calo fisico e di concentrazione, hanno ribaltato le sorti del match aggiudicandoselo per 3 set a 2 grazie anche ad una prova superlativa di Valentina Diouf autrice di ben 30 punti.

Partenza perfetta della Savino Del Bene nel primo set che in pochissimo tempo si porta sul 7-2. Le farfalle reagiscono con Valentina Diouf e la partita torna in equilibrio fino a 11-8 e 16-11 grazie anche al supporto della ex dell’incontro Federica Stufi. Gioca meglio comunque la Savino Del Bene che vola sul 23-18 e chiude il set a suo favore grazie ad una bomba della Havlickova che piega il muro avversario.

Non cambia molto la musica nel secondo set con la Savino Del Bene che prende facilmente il largo prima per 8-4 e poi per 10- 7. Spettacolare una conclusione della Da Silva che chiude una veloce direttamente nei tre metri. Scandicci a questo punto alza il ritmo e Busto, nonostante il disperato valzer di cambi dell’allenatore Mencarelli, si arrende 25-18.

A questo punto sembrava fatta, ma succede l’imponderabile. Nel terzo set Rondon e compagne si bloccano sul 13 pari consentendo alle avversarie di iniziare una clamorosa rimonta grazie anche ai numerosi errori delle padrone di casa. L’entrata di Loda, voluta da coach Chiappafreddo, è un tentativo per poter contenere i danni ma nel quarto set la Savino fatica molto al centro le lombarde che adesso credono di poter ribaltare l’incontro si portano a condurre per 13-9 e poi per 20-15. La Savino del Bene, spinta dal pubblico, tenta la rimonta ma gli errori in attacco non l’aiutano e le farfalle guidate dalla Diouf trovano il set point sul 24-18 e poi chiudono la fazione 25-20 complici le molte imprecisioni delle padrone di casa.

Non cambia l’andamento del match nel quinto e ultimo set con Busto Arsizio che va a caccia di punti mentre la Savino continua a rimanere in grande difficoltà. Le farfalle scappano prima per 7-3 e poi per 10-4. Adenizia prima con un muro e poi in primo tempo cerca la reazione che sembra poter avvenire anche grazie alle belle giocate di Havlickova che riporta la Savino in scia 12-9. Finale da cardiopalma ma Busto trova la zampata finale grazie da una stupenda fast della Stufi che trova il 14-11 che con il punto successivo regala il match a Busto Arsizio.
“Avevamo la partita in pugno – ha commentato al termine Enrica Merlo Libero della Savino – poi loro hanno reagito quando nessuno se lo aspettava e nemmeno noi. Non siamo state brave a reagire. E’ una partita difficile da commentare: brave loro che hanno creduto alla vittoria fino in fondo.”

“Noi nei primi set abbiamo faticato – ha spiegato la farfalla Federica Stufi – poi siamo uscite da squadra e abbiamo costruito una vittoria nella prima parte del match inaspettata. Abbiamo vinto la seconda battaglia sportiva!”
“E’ stata una partita caratterizzata da tanti errori – ha detto l’allenatore di Busto Marco Mencarelli – Più bella per gli spettatori che per noi coach. Non voglio ancora pensare alla classifica, sono solo contento per la continuità dei risultati”.

Questo il commento di Mauro Chiappafreddo coach della Savino: “spiace perché avevamo la partita in pugno e poi abbiamo commesso troppi errori. Ho provato a fare dei cambi, ma Busto alla fine aveva una marcia in più!”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here