Home Vetrina Nardella: "E' una sconfitta che brucia" Boschi"Pensavamo a un risveglio diverso"

Nardella: "E' una sconfitta che brucia" Boschi"Pensavamo a un risveglio diverso"

219
0

“Ci dispiace molto, questa è una sconfitta che brucia”. Così il sindaco di Firenze Dario Nardella a Radio Capital commenta il voto sul referendum. E aggiunge: “E’ una sconfitta netta, come ha ammesso con grande chiarezza e senza alcun tipo di esitazione il presidente Renzi che, con quel bellissimo discorso di stanotte, ha dimostrato linearità, coerenza e amore per questo Paese”. Matteo Renzi, continua, che “ha lasciato, ha tratto le conseguenze di un risultato così netto”, ma “noi probabilmente abbiamo sbagliato perché non siamo riusciti ad attirare davvero l”attenzione sulla sfida della riforma, a lasciare che il referendum diventasse invece un voto politico, un voto sul governo”.

Sono rimasto molto deluso dal comportamento della corrente dei bersaniani“, continua Dario Nardella a Radio Capital che aggiunge: “Sicuramente hanno contribuito alla sconfitta del sì presentando un Pd diviso nonostante che, per due anni, abbiano votato con noi. Mi viene un po’ in mente quello che ha fatto Bertinotti con il centrosinistra: non sempre si fanno cose positive portando avanti battaglie personali“. Detto questo, sottolinea, “penso che la maggioranza del Pd ritroverà vigore e andrà avanti con ancora più determinazione. Abbiamo perso una battaglia, il referendum, ma la guerra per il cambiamento del Paese continuerà”. Quindi “Renzi ritornerà?”, gli chiedono da studio. “Io me lo auguro, certo- risponde il primo cittadino- comincia una fase nuova. Però diciamo che è la fine di un inizio, non è l’inizio della fine”.

Peccato. Avevamo immaginato un altro risveglio: istituzioni più semplici in Italia, paese più forte in Europa. Non Rè andata cosi. Ha vinto il no, punto. Adesso al lavoro per servire le Istituzioni. Mettiamo al sicuro questa legge di bilancio. Poi pubblicheremo il rendiconto delle tante cose fatte da questo Governo. A tutti i comitati, a tutti gli amici e le amiche che ci hanno dato una mano, grazie. Decideremo insieme come ripartire, smaltita la delusione. Un abbraccio”. Così il ministro Maria Elena Boschi su Facebook

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here