Home Senza categoria Volley Coppa Italia, La Savino Del Bene Volley compie l’impresa e raggiunge...

Volley Coppa Italia, La Savino Del Bene Volley compie l’impresa e raggiunge la Final Four

305
0

GARA DI RITORNO QUARTI DI FINALE COPPA ITALIA SAMSUNG

 FOPPAPEDRETTI BERGAMO – SAVINO DEL BENE SCANDICCI    3-2

FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Mori 5, Santana (l), Partenio 12, Popovic 14, Gennari 4, Cardullo, Guiggi 6, Venturini ne, Paggi ne, Lo Bianco 1, Sylla 15, Skowronska 29. Allenatore: Lavarini.

SAVINO DEL BENE SCANDICCI: Crisanti ne, Zago 19, Havlickova 5, Da Silva 16, Loda 10, Merlo (l), Cruz 7, Giampietri, Scacchetti, Arrighetti 8, Meijners 10, Rondon (k) 2. Allenatore: Chiappafreddo.

SET: 23-25, 19-25, 27-25, 25-19, 15-7

ARBITRI: Zanussi Umberto e Lot Dominga.

SPETTATORI: 1400

Savino Del Bene Scandicci-Liu Jo Nordmeccanica Modena e Imoco Volley Conegliano-Igor Gorgonzola Novara sono le semifinali della 39^ Coppa Italia di Serie A1 Femminile, che si disputeranno in gara secca – una dopo l’altra – sabato 4 marzo.
Non ci sarà qundi la Foppapedretti Bergamo, detentrice del trofeo. Le bergamasche sono state sconfitte in casa da un Savino Del Bene Volley dopo una bella partita col risultato di 3 a 2 per le scandiccesi che accedoono così alla Final Four.

Tutto il roster ha partecipato alla doppia vittoria contro Bergamo. Una vittoria costruita con un gran gioco corale e con un grande spirito di sacrificio in tutti i fondamentali. Naturalmente, non è mancata la grinta di Chiappafreddo che ha incitato le sue ragazze accompagnando anche l’ultima palla cascata sul parquet di Bergamo.

Coach Chiappafreddo sceglie il sestetto che nella gara d’andata che si è imposto 3 a 0 sulla formazione orobica. Solo Crisanti nel roster scandiccesi non è al meglio delle condizioni ma è comunque a disposizione.

Inizio di set molto equilibrato con la Savino Del Bene che cerca di scappare con le martellate di Havlickova e i muri di una splendida Arrighetti.  Rondon è superlativa a muro: 10-6 e coach Lavarini corre ai ripari. La squadra esprime un gioco corale, limitando gli errori: Cruz difende con un bagher da manuale della pallavolo, Rondon pennella per “Flo” che mette a terra l’11 a 6 con una piazzata spinta in parallela.

Bergamo non ci sta e grazie alla potenza di Skowronska, ai muri di Popovic e ai colpi di Gennari riesce a confezionare un break di 7 a 1: ribaltato il punteggio, 13 a 12. Il tulipano Meijners sboccia in battuta: ace e due battute di rara potenza riportano a +3 Scandicci. Havlickova usa il muro, 18 a 15. Cruz, oltre ad essere perfetta in difesa e ricezione, gioca d’astuzia col muro in attacco: nuovo break, 19 a 15. Attacco di Meijners dalla seconda linea, 20 a 16.  Rondon è bravissima ad aprire il muro e a servire Cruz senza muro, 21 a 17. Lo Bianco alza in questo momento solo per Skowronska ma ha ragione: 21  a  20. La Foppa non molla. Pallavolo bella e spettacolare. La Dea Adenizia sale in cielo per murare sulla solita Skowronska, 23 a 20. Havlickova in diagonale, 24 a 21. Magia di Rondon, la migliore in campo, regala un traguardo storico alla Savino Del Bene: finta di primo tempo su Adenizia su una ricezione di Merlo e palla che casca sul parquet di Bergamo. Punto di Merlo, magia di Rondon, la regista perfetta del film “Final 4” di Scandicci.

Coach Chiappafreddo cambia ed inserisce Valentina Zago al posto di Havlickova. Il risultato non cambia: le ragazze di Scandicci sulle ali dell’entusiasmo continuano a macinare gioco e con il primo tempo di Adenizia Da Silva trovano il 9-4. La Foppapedretti Bergamo prova a reagire spinta dal suo pubblico raggiungendo il pareggio sull’11-11. Coach Chiappafreddo chiama il time out per spezzare il ritmo avversario: adesso si procede punto a punto.

Altro break della Savino Del Bene Volley: due punti consecutivi di Adenzia Da Silva e le ospiti volano sul 16-13. La Foppa tenta di tornare in partita in questa seconda frazione di gioco e coach Chiappafreddo inserisce Loda per Cruz. Sara Loda firma il 20-17 trovando i tre metri avversari dopo uno splendido recupero di piede di Valentina Arrighetti. Floortje Meijners passa di forza nel muro di Bergamo per il 23-18. Muro di da Silva e la Savino Del Bene ha a disposizione 6 set point, ma Meijners sfrutta subito il primo chiudendo il parziale sul 25-19.

Quarto set più combattuto con le bergamasche sempre in vantaggio. Valzar di cambi da parte di entrambi che danno spazio a tutto il roster. La Savino Del Bene raggiunge la parità con gran muro di Zago su Partenio (11-11). La Foppapedretti prova a vincere il set e a prolungare il match, ma la Savino Del Bene Volley è viva e la partita si anima: si procede punto a punto (19-19). Splendida fast di Adenizia Da Silva per 20-20. Zago con un muro vincente riporta la Savino avanti nel momento più importante (21-20). Loda sfrutta le mani del muro e la Savino va sul +2: 22-20 per le scandiccesi.

Bergamo non molla e torna in parità sul 22-22, ma Adenizia trova in primo tempo risponde subito. Bella alzata di Scacchetti per Zago per il 24-23. Zago di nuovo e la Savino ha a disposizione il secondo match point. Bergamo non molla, Sylla trova il 25-25 ed il muro di Mori regala il set point alle padrone di casa. Muro a tre di Bergamo su Zago e le padrone di casa trovano la vittoria nel terzo set sul 27-25.

Bellissimo inizio di quarto set di Sara Loda che con Scacchetti conferma una bellissima intesa, è con una sua diagonale che la Savino Del Bene si porta sul 10-5. Bel primo tempo di Da Silva, 11 a 7. Torna sotto La Foppa con Skowroska grazie a una potente diagonale, 13-12 Scandicci. Sara Loda si ricorda di essere Campione d’Italia, 15 a 14 grazie a uno splendido pallonetto. Questa volta è Lavarini a eseguire un valzar di cambi. Bergamo sbagliando meno si porta sul 19-18, partita che cala d’intensità. Torna in campo Rondon per Scacchetti. Bergamo vuole il tie break, Skowronska griffa il 23-19 e subito dopo con una splendida parallela trova il set point. Partenio chiude il quarto set sul 25-19.

Tie-break: Sbaglia Zago, 1 a 0. Popovic scatenata mura ancora Zago, 3 a 0. Partenio palleggia sul campo di Scandicci, 4 a 0. Loda con grinta usa le mani del muro, 4 a 1. Entra Giampietri per Loda. Sylla passa in diagonale stretta, 7 a 2. Bergamo vuole rendere mano amara la serata, Scandicci dopo la qualificazione gioca con meno grinta. Il tie-break scivola nelle mani di Bergamo, ma la storia oggi l’ha fatta la Savino Del Bene! Nella Final4 ci aspetterà nella semifinale Modena vincitrice su Casalmaggiore.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here