Home Senza categoria Pallanuoto Serie A1 F e M / Perdono le Rarigirls, vincono i...

Pallanuoto Serie A1 F e M / Perdono le Rarigirls, vincono i biancorossi

Redazione
408
0
Giulia Bartolini

RAPALLO PALLANUOTO – RARI NANTES FLORENTIA 13-4

RAPALLO PALLANUOTO Lavi, Zanetta 1, Gragnolati 4, Avegno 3, Marcialis 1, Sessarego, D’Amico, Giustini, Van Der Graaf 2, Cuzzupè, Genee 1, Gagliardi 1, Gaetti All. Antonucci

RARI NANTES FLORENTIA Banchelli, Rorandelli, Boyer, Cordovani, Cotti, Lapi, Sorbi, Francini, Cortoni, Giannetti, Marioni, Bartolini 4, Perego All. Sellaroli

ARBITRI  Alfi- Guarracino

PARZIALI (2-2)(4-0)(3-0)(4-2)

SUPERIORITA’ 8/12 Rapallo 1/10 Florentia

ESPULSIONI: Marioni

La Florentia regge un solo tempo e si arrende al Rapallo tra delusione e rammarico, come commenta lo stesso tecnico Sellaroli a fine gara: “Rispetto alle partite precedenti abbiamo fatto un passo indietro, peccato. Oggi non sono assolutamente soddisfatto dell’atteggiamento della squadra sotto tutti i profili. Per lunghi tratti mi è sembrato di vedere una squadra impacciata anche nelle cose semplici. Rispetto alla gara fatta con il Milano nemmeno l’ombra. In ogni caso faccio i complimenti al Rapallo per la determinazione e la voglia di vincere che ha mostrato sin dall’inizio”.

Ad inizio gara è un assolo Bartolini (nella foto)- Avegno con le due, protagoniste di un botta e risposta nel primo quarto di gara. Il secondo tempo è l’Avegno a portare in vantaggio su rigore le padrone di casa che poi dilagano con Zanetta, Van der Graf e Gagliardi. Il terzo tempo con il risultato ancora in bilico, la Rari crolla mentalmente e al posto di reagire affonda sotto i colpi di Marcialis, Van Der Graf e sul finire Genee. La partita si chiude di fatto qui. Nel quarto tempo le padrone di casa dilagano addirittura con una tripletta di Cragnolati (una su rigore) e Giustini. A fine gara a nulla serve il poker della Bartolini, se non per la soddisfazione personale della giovante attaccate gigliata.

CIRCOLO NAUTICO POSILLIPO – RARI NANTES FLORENTIA 4-8

CIRCOLO NAUTICO POSILLIPO Sudomlyak, Cuccovillo, Ramirez, Foglio, Mattiello 1, Russo, Iodice, Rosssi, Briganti 1, Marziali 2, Pumpton, Saccoia, Negri All Brancaccio

RARI NANTES FLORENTIA Cicali, Generini, Eskert, Coppoli, Vannini, Bini 2, T.Turchini, Dani, Razzi, Tomasic 3, Astarita 2, Di Fulvio 1, Sammarco All. Tofani

ARBITRI Ercoli- Scappini

PARZIALI (2-2)(1-2)(1-3)(0-1)

SUPERIORITA’ 0/15  4/11

ESPULSIONI Marziali, Razzi, Tomasic

La Rari espugna Napoli e centra la prima vittoria della stagione. Pronti via e il Posillipo passa in vantaggio con Marziali abile a sfruttare un assist di Mattiello. La Florentia tiene il colpo e accenna subito una reazione con Razzi, ma Negri neutralizza alla grande da posizione ravvicinata.  Subito dopo ci pensa Astarita a rimediare grazie al contributo del portiere rosso verde. La posta in palio è importante e piovono falli da ambo le parti senza che le squadre ne approfittino. Nonostante le tante superiorità e le numerose occasioni, il risultato si sblocca solo nel finale con un botta e risposta Mattiello, Tomasic.

Il secondo quarto si apre con il vantaggio di Briganti, ma è ancora Tomasic a rimediare con un goal di potenza e tecnica. La partita è tattica e le squadre non si sbilanciano, ci prova prima Coppoli e poi Razzi, ma i pali e l’estremo difensore di casa negano il goal del vantaggio che arriva ad un minuto dal termine grazie ad una stoccata di Giacomo Bini che firma il primo vantaggio ospite.

Al cambio campo la Florentia ci arriva più serena e determinata rispetto agli avversari e Astarita sfrutta la superiorità in contropiede. Marziali dimezza le distanze ma prima Tomasic e poi Bini piazzano il colpo che chiude di fatto il match. Il quarto tempo Brancaccio prova a cambiare qualcosa, ma la Rari è ben disposta in acqua e non concede praticamente nulla agli avversari che si arrendono addirittura nel finale alla rete di Andrea Di Fulvio che fissa il risultato sull’8 a 4.  A fine gara il tecnico Tofani non nasconde l’entusiasmo: “ I ragazzi sono stati strepitosi, dopo appena trenta secondi eravamo sotto di un goal e ben cinque espulsioni a sfavore. Mi è piaciuto l’atteggiamento della difesa, ma i complimenti vanno a tutta la squadra per aver mostrato carattere ed aver saputo imporre il proprio gioco in qualsiasi momento del match. Diciamo che è stata una vittoria più utile che bella, ma qui era importante vincere”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui