Home Senza categoria Pallanuoto Serie A1M, La Florentia batte il Trieste Una Rari bella e...

Pallanuoto Serie A1M, La Florentia batte il Trieste Una Rari bella e vola a meno due dalla zona play off

Redazione
451
0

L’abbraccio iniziale dei ragazzi di Tofani è la fotografia perfetta del match che mostra una Rari compatta e grintosa per tutta la partita.
Nel primo tempo i gigliati passano in vantaggio con Di Fulvio che sfrutta la prima superiorità, dopo appena 13 secondi. Petronio ristabilisce il pari, ma subito dopo è ancora la Rari a passare con capitan Coppoli. I padroni di casa reagiscono alla svantaggio e Blazevic pareggia i conti alla prima occasione tra gli applausi del numeroso pubblico di casa. Il match è aperto anche se la Florentia mostra più concretezza e al primo affondo trova il doppio vantaggio prima con Astarita, su rigore e un minuto dopo con Razzi, in controfuga.
Ad inizio secondo tempo la Rari allunga a più quattro nel giro di un minuto con lo scatenato Astarita, prima su rigore poi su azione. Nonostante l’affondo biancorosso i friulani non mollano e prima Gogov e poi Mezzaroba riportano in partita i padroni di casa.  Il match è vivo e si scatena un botta e risposta Di Fulvio, Giacomini, Tomasic che manda le squadre a riposo sul parziale di 5 a 8.
Il terzo tempo la Rari amministra le tre reti di vantaggio addormentando il match, nonostante i tentavi dei ragazzi di Krstovic. Allo scadere prima Astarita e poi Francesco Turchini calano un uno-due che chiude di fatto il match. L’ultimo quarto è la fotocopia del terzo e la Rari trova spazio per iniettare una buona dose di autostima dilagando con Di Fulvio, Bini (rigore) Francesco Turchini e Duccio Vannini. Solo per la cronaca da registrare allo scadere il rigore di Petronio che fissa il risultato fnale sul 6 a 15.
Nonostante la convincente prova e la vittoria che proietta i gigliati verso le zone alte della classifica, il tecnico Tofani tiene tutti con i pii per terra: “Oggi i ragazzi sono stati perfetti, soprattutto in fase difensiva dimostrando ottima gestione durante le fasi più delicate dall’incontro. Nonostante l’assenza di Generini e un Eskert davvero stoico in seguito alla frattura al setto nasale rimediata in settimana, i più giovani si sono fatti trovare pronti. Dobbiamo comunque continuare a lavorare con serenità e umiltà perché da qui alla sosta natalizia ci attendono partire non facili”.
 
 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui