Home Magazine Premio Quarta di Copertina, vince la settima edizione ‘Una Vita in Gioco’...

Premio Quarta di Copertina, vince la settima edizione ‘Una Vita in Gioco’ di Chantal Borgonovo con Mapi Danna

Redazione
616
0

In una esilarante serata, Chantal Borgonovo con Mapi Danna, si sono aggiudicate la settima edizione del premio letterario Quarta di Copertina con il libro Una vita in gioco (edizione Mondadori) che racconta la storia di Stefano Borgonovo colpito dalla SLA vista con gi occhi della moglie Chantal.

Il libro che è una poesia d’amore lontano dallo stile goliardico del premio ma nel quale Chantal da una parte fa riflettere sulla vicenda mentre dall’altra ha ricordato in modo ironico e divertente i momenti di vita allegri e spensierati passati col marito.

Chantal Borgonovo e Mapi Danna sono riuscite a battere gli altri brillanti scrittori in gara che si cono scontrati con battute ironiche e colpi bassi sui temi letterari dei rispettivi lavori. Wladimiro Borchi, Alessandro Matteini, Giuseppina Abbate, Gianni Vannucchi, Matilde Calamai, Rugiada Salom, Riccardo Zucconi e Uberto Bini hanno combattuto a colpi di letture per aggiudicarsi i premi secondari.

Gli oltre duecento partecipanti all’evento, che si è svolto presso la Galleria Arte Contemporanea Frittelli, hanno potuto assistere ad una vera e propria battaglia tra gli scrittori e le giurie, che quest’anno erano rappresentate da realtà fiorentine molto attive nel sociale come: Amitié Sans Frontieres, presieduta dal Dr. Eugenio Virgillito, I Cavalieri di Sant Appiano con Pierfrancesco Bertini, Save The City, rappresentata dall’avvocato Alessandro Tarducci

Serata divertente ed ironica ma con finalità benefica a favore della onlus “CURE2CHILDREN” impegnata nella cura dei bambini malati di tumore nei paesi più disagiati del mondo che ha visto anche il supporto della rivista “ La Divina Gazzetta” scritta dai bambini del Istituto Sacro Cuore venduta alla fine della serata.

Il premio “Quarta di copertina” nasce da un’idea di Nicola Mondaini, Franco Legni e Gerardo Ruffilli secondo la quale non si premia il libro ma la quarta di copertina, ovvero il dorso del libro stesso dove lo scrittore in poche parole deve descrivere la trama del libro. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui