Home CRONACA A Castellina in Chianti non si possono condurre i cani. Neanche a...

A Castellina in Chianti non si possono condurre i cani. Neanche a guinzaglio? Chiedere al sindaco

admin
621
0

Prima di leggere questo pezzo di Riccardo Rossi Ferrini vorremo chiedere al sindaco cosa significa condurre i cani. Forse chi ha firmato questo cartello voleva dire “Vietato l’ingresso ai cani” CONDURRE ha un altro significato, al limite massimo condurre i cani può essere usato durante una gara o una esercitazione. Caro sindaco un poco di italiano non fa certamente male

A parte il verbo usato, questa immagine è una ulteriore dimostrazione della progressiva “distruzione” di uno storico Paese nel cuore del Chianti. Pensate, non esiste più un bar, sta nascendo un happy hour, come dire ai pochi castellinesi ormai rimasti, il caffè prendetevela a casa. Il corso, dove io ho passato la mia infanzia e molte successive vacanze, avendo lì i miei cugini, è stato trasformato in un vicolo modello Positano, pieno di souvenir e botteghe di ” tacchi dadi e datteri”.

I giovani sono andati via ed i vecchi , pochi, si lamentano scuotendo la testa. Non so chi sia il sindaco e da chi sia formata la giunta comunale, ma certamente da gente che non ama Castellina. Migliorare è una cosa, stravolgere è un’altra. Gli stranieri l’hanno invasa e trasformata per i loro interessi. Certo, hanno portato soldi freschi, speriamo, ma hanno stravolto un gioiello di paese. Si è salvata la macelleria del mio amico Tonino, ma anche lì sono stati obbligati a fare gli hamburger.

Che scempio si è salvato anche il ristorante in piazza del comune. Ora c’è il figlio del mio amico Gigione, poi una miriade di locali dove si mangia. Di fronte, un refettorio organizzato dal parroco che, aiutato da anziane volontarie, aiuta dei bambini. Dio lo salvi insieme alla sua chiesa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui