Home news Da oggi 23 in esercizio su alcune linee Ataf l’innovativo bus elettrico...

Da oggi 23 in esercizio su alcune linee Ataf l’innovativo bus elettrico Alstom-Aptis

2186
0

di Piero Campani

La città di Firenze porta al debutto in Italia di Aptis innovativo bus tutto elettrico con una presentazione ufficiale prevista per il 22 marzo prossimo in piazza Santa Maria Novella alle ore 11

Alstom e la sua controllata NTL presenteranno Aptis a Firenze dopo le esperienze fatte a Santiago, prima ancora in Europa nei Paesi Bassi, in Germania. Aptis è stato testato Utrecht, Groninga e Assen e dalla società Rotterdamse Elektrische Tram (RET) a Rotterdam, nella Ile-de-France (Parigi e Versailles), a Lione, Strasburgo, Marsiglia, Belgio e, più recentemente, in Germania (Berlino e Amburgo).

Dopo i test (aprile 2018) la  città di Strasburgo ha fatto partite il primo ordine ad Alstom per il bus “tutto elettrico” Aptis dall’azienda TPL CTS (Communauté des Transports Strasbourgeois). Si tratta di un contratto per 12 Aptis, veicoli completamente elettrici, ciascuno lungo 12 metri e dotato di tre porte. Questi Aptis saranno i primi e-bus a integrare la flotta di veicoli di CTS

Quattro veicoli di prova hanno percorso più di 40.000 chilometri in condizioni operative reali, in Francia e in Europa. Da Firenze il mezzo inizierà il suo tour in Italia

Ha ricevuto inoltre nel gennaio 2019 la certificazione ufficiale Origine France Garantie, che garantisce che più del 60% del valore aggiunto di Aptis è di provenienza francese.

Aptis, co-sviluppato da Alstom e NTL, il 19 ottobre 2017 ha vinto il Premio per l’innovazione al Busworld, l’expo internazionale del bus, tenutasi a Courtrai, in Belgio.

Il veicolo si muove bene nell’ambiente urbano grazie ai suoi due semiassi che minimizzano il raggio di sterzata e la superficie richiesta nelle curve (-25% rispetto ad un bus convenzionale). Grazie al design innovativo, Aptis offre ai passeggeri un’inedita esperienza di viaggio. Il suo sistema di accostamento per un allineamento perfetto al marciapiede, il pianale interamente ribassato e le ampie porte doppie, agevolano la circolazione e permettono alle persone con ridotta mobilità e a chi “accompagna” passeggini per i più piccoli di salire e scendere comodamente. Di notte Aptis può essere ricaricato nei depositi e di giorno ad ogni capolinea. Questo sistema di ricarica veloce è offerta o da un pantografo rovesciato o dal sistema SRS, la rivoluzionaria soluzione di ricarica a terra firmata Alstom. Grazie ai ridotti costi operativi e di mantenimento e ad una vita più lunga (20 anni) rispetto ai bus tradizionali il costo totale di gestione di Aptis è equivalente a quello degli odierni autobus diesel.

Adesso tocca Firenze valutare la performance delle specifiche caratteristiche di Aptis in ambienti urbani come la città di Dante, il sistema di ricarica, la sua autonomia e la performance di inserimento nel traffico, dopo i primi test positivi condotti nelle città di cui sopra.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here