Home TOP NEWS ITALPRESS Correa e Immobile stendono il Milan, si rilancia la Lazio

Correa e Immobile stendono il Milan, si rilancia la Lazio

61
0
ROMA (ITALPRESS) – La Lazio batte il Milan per 3-0 e rilancia le proprie ambizioni Champions costringendo i rossoneri a una battuta d’arresto che complica i piani della squadra di Pioli. Subito botta e risposta in campo: il primo a provarci è Calhanoglu che calcia forte e teso trovando Reina pronto alla deviazione. Ma a colpire è la Lazio con Correa: l’argentino scambia con Immobile presentandosi solo davanti a Donnarumma, dribbling e palla in porta per il vantaggio biancoceleste. Passano appena 3 minuti e stavolta è Immobile ad avere sul destro la palla per raddoppiare, ma il portiere rossonero si supera respingendo con il polso la conclusione dell’azzurro. Con il passare dei minuti i rossoneri prendono le misure agli avversari e iniziano a creare pericoli dalle parti di Reina, ma così facendo si espongono al contropiede laziale: proprio su una ripartenza Correa serve Lazzari che si invola verso l’area e trafigge Donnarumma. Sarebbe il 2-0, ma un fuorigioco millimetrico tradisce l’esterno costringendo il Var ad annullare la rete subito prima che Orsato fischi la fine del primo tempo. La ripresa inizia così come era finito il primo tempo con Correa in grande spolvero: l’argentino sfida Tomori nell’uno contro uno, lo lascia sul posto e calcia con il destro da posizione defilata trovando l’incrocio dei pali per il raddoppio laziale che viene convalidato anche dopo aver rivisto al Var un contatto tra Calhanoglu e Leiva ad inizio azione. La Lazio è in serata, Correa va ancora vicino al gol con un destro che Donnarumma riesce a deviare in angolo, poi è Immobile a vedersi respingere il pallonetto, a portiere battuto, dal palo che nega il tris ai biancocelesti. Il Milan si spegne piano piano mentre la Lazio arrotonda il risultato nel finale con il tris di Immobile portando a casa 3 punti che consentono agli uomini di Inzaghi di continuare a coltivare i propri sogni Champions.
(ITALPRESS).