Home Vetrina I Maneskin trionfano all’Eurovision. L’anno prossimo sarà in Italia

I Maneskin trionfano all’Eurovision. L’anno prossimo sarà in Italia

150
0

Al contrario di quello che i pronostici dicevano, i Maneskin riescono a vincere con un bel distacco l’Eurovision Song Contest, lo show musicale più visto e importante al mondo.

“Rock never dies” esclama Damiano, il frontman del gruppo quando viene richiamato sul palco dopo la vittoria, ottenuta grazie alle tante preferenze del televoto (per le giurie dei vari paesi saremmo stati quinti). Poi canta la canzone vincitrice: Zitti e Buoni, non riesce a trattenersi e canta la versione non censurata.

Prima di loro erano stati solo due gli italiani vincitori del Contest: Gigliola Cinquetti nel 1964, con Non ho l’età, e Toto Cutugno nel 1990, con Insieme: 1992.

Nell’ultimo decennio tanti i posti in top 10: Raphael Gualazzi nel 2011 (secondo posto), il Volo nel 2016 (terzo posto), Mahmood nel 2019 (secondo posto). A loro si aggiungono anche Nina Zilli nel 2012 (nona), Mengoni nel 2013 (settimo), Gabbani nel 2016 (sesto), la coppia Meta-Moro nel 2018 (quinti).

Non ce l’hanno fatta i favoriti dai bookmaker: la Francia si ferma sotto i 500 punti, a 499; così come la Svizzera a soli 432.

Nel 2022, quindi, il grande show si svolgerà a casa nostra. Ancora non si sa in quale città, ma sicuramente sarà a fine maggio dell’anno prossimo.