Home Focus Pd, Italia Viva con Giani aprirono le saracinische a Italcandidi. “Facile fare...

Pd, Italia Viva con Giani aprirono le saracinische a Italcandidi. “Facile fare ora i solidali per i marroni di Marradi”Commenta Torselli (Fd’I)

admin
116
0
“Troppo facile fare i solidali oggi con le lavoratrici della fabbrica dei marroni di Marradi. Quando, poco più di un anno fa, la ItalCanditi acquisì completamente l’azienda dell’alto Mugello, il sindaco Triberti, esponente di punta di Italia Viva – Toscana e consigliere speciale del governatore Giani, esultò dicendo che l’arrivo dei bergamaschi era ‘una nuova speranza di sviluppo per Marradi’.
Ci domandiamo se Pd e Italia Viva, al momento dell’acquisizione, si siano limitati ad accogliere con esultanza la nuova proprietà oppure abbiano verificato l’esistenza di un reale piano industriale per lo stabilimento.
La sinistra toscana piange ancora sul latte versato. Guarda caso siamo nuovamente a parlare di un fondo finanziario che prima sfrutta i nostri lavoratori e competenze e poi li abbandona per strada. La Italcandidati è infatti controllata dal fondo finanziario InvestindustrialServe una legge che salvaguardi le nostre eccellenze locali da ingerenze finanziarie e straniere. La sinistra in 50 anni di governo non ha fatto niente. Anzi! Ha spalancato le porte a predatori che non si fanno alcun scrupolo a licenziare lavoratori e a cancellare produzioni storiche. Saper governare significa anche aver rapporti col mondo del lavoro, con gli industriali, con chi manda avanti il paese. Rapporti che la sinistra, da sempre chiusa nel suo mondo fatto di cooperative e amici degli amici, non ha mai avuto”. Così Francesco Torselli, capogruppo di Fratelli d’Italia nel Consiglio regionale toscano.