Home Vetrina Calcio e covid, stadi aperti al 50%: obiettivo per febbraio

Calcio e covid, stadi aperti al 50%: obiettivo per febbraio

Adnkronos
86
0
Fiorentina's midfielder Franck Ribéry (L) vies for the ball with Hellas Verona's midfielder Ivan Ilic (C) during the Italian Serie A soccer match between ACF Fiorentina and Hellas Verona at the Artemio Franchi stadium in Florence, Italy, 19 December 2020ANSA/CLAUDIO GIOVANNINI

Stadi pieni al 50% a febbraio, capienza al 100% a primavera. Sono gli obiettivi che delinea il sottosegretario alla Salute Andrea Costa a ‘La Politica nel Pallone su Gr Parlamento’. Attualmente, negli stadi di calcio sono ammessi 5.000 spettatori dopo le ultime misure anti-covid varate dal governo.

“Capienza al 50% dal 6 febbraio? L’obiettivo non può essere che essere di tornare al 100% in presenza, vorrebbe dire veramente che siamo arrivati ad una fase endemica del virus e quindi ad una convivenza. Io credo che” si debba “ragionare alla ripresa del campionato a febbraio: mancano 20 giorni e con 500mila dosi al giorno, vuol dire 37 milioni di persone con la terza dose, quindi è ragionevole pensare” ad una capienza al 50% come ad un “obiettivo raggiungibile”.

E’ ipotizzabile pensare a stadi aperti al 100% ad inizio? “Il dato positivo è che cittadini italiani si stanno vaccinando, l’obiettivo è arrivare ad una convivenza e se i dati continueranno a migliorare, ipotizzare per quel periodo un ritorno al 100% è un obiettivo che ci dobbiamo dare”.