Home Vetrina David di Donatello 2022. Miglior film e regia a Paolo Sorrentino...

David di Donatello 2022. Miglior film e regia a Paolo Sorrentino per “È stata la mano di Dio”

Lorenzo Ottanelli
405
0

I David di Donatello, gli oscar del cinema italiano consegnati dall’Accademia del Cinema italiano, vengono stasera presentati da una coppia di fiorentini: Carlo Conti e Drusilla Foer. Omaggio a Monica Vitti e a tutti coloro che hanno fatto la storia del cinema italiano e che se ne sono andati in questo ultimo anno. Sono già stati consegnati anche i David di Donatello alla carriera a Giovanna Ralli e quello speciale a Sabrina Ferilli.

Tutti i premi

Il David di Donatello 2022 per il miglior film va a “È stata la mano di Dio” di Paolo Sorrentino

David alla Miglior regia a Paolo Sorrentino per “È stata la mano di Dio”

David al Miglior attore a Silvio Orlando per “Ariaferma” di Leonardo di Costanzo (Terzo della carriera per l’attore)

Miglior attrice protagonista Swami Rotolo per “A Chiara” di Jonas Carpignano – prima attrice a vincere a soli 17 anni il David di Donatello

David alla Miglior attrice non protagonista: Teresa Saponangelo per “E’ stata la mano di Dio” di Paolo Sorrentino

David al Miglior attore non protagonista: Eduardo Scarpetta per “Qui rido io” di Mario Martone

Miglior Scenografia: Massimiliano Sturiale e Ilaria Fallacara per “Freaks Out” di Gabriele Mainetti
Miglior regista esordiente a Laura Samani per “Piccolo Corpo”
Migliori costumi a Urusla Patzak per “Qui rido io”, di Mario Martone
David alla Miglior sceneggiatura originale per “Ariaferma” di Leonardo di Costanzo a Leonardo di Costanzo, Bruno Oliviero, Valia Santella
Miglior autore della fotografia a Daria D’Antonio per “È  stata la mano di Dio” e a Michele d’Attanasio per “Freaks Out”
Miglior canzone originale: “La profondità degli abissi” di Manuel Agnelli per “Diabolik” dei Manetti Bros
Miglior acconciatura a Marco Perna per “Freaks Out” di Gabriele Mainetti
David al Miglior montaggio a Massimo Quaglia e Annalisa Schillaci per il film “Ennio” di Giuseppe Tornatore
Premio Cecilia Mangini al Miglior Documentario: “Ennio” di Giuseppe Tornatore
Miglior sceneggiatura non originale a Monica Zapelli e Donatella Di Pietrantonio per “L’Arminuta”  di Giuseppe Bonito
Miglior compositore a Nicola Piovani per “I fratelli De Filippo”
David al Miglior trucco a Diego Prestopino, Emanuele De Luca e Davide De Luca per “Freaks Out” di Gabriele Mainetti
Miglior Produttore a Lucky Red e Rai Cinema per “Freaks Out” di Gabriele Mainetti
David Giovani a “È stata la mano di Dio” di Paolo Sorrentino
 Migliori effetti visivi a Stefano Leoni per “Freaks Out” di Gabriele Mainetti
Miglior suono per “Ennio” di Giuseppe Tornatore

Nel corso dell’evento saranno assegnati 25 Premi David di Donatello. Due anche i David speciali, a Sabrina Ferilli e al regista Antonio Capuano. A Giovanna Ralli andrà il David alla carriera.

“E’ stata la mano di Dio” di Sorrentino e “Freaks Out” di Mainetti, con 16 ciascuno, i film che hanno raccolto il maggior numero di nominations.

Già assegnati il David dello Spettatore a “Me contro Te Il Film – Il Mistero della Scuola Incantata” diretto da Gianluca Leuzzi, il premio per il Miglior Film Internazionale a “Belfast” di Kenneth Branagh e il David di Donatello per il miglior cortometraggio a “Maestrale” di Nico Bonomolo.