Home CRONACA Ecco room, il nuovo singolo di thevoto

Ecco [bad]room, il nuovo singolo di thevoto

Redazione
208
0
thevoto
La copertina di [bad]room, il nuovo singolo dell'artista fiorentino thevoto

Abbiamo ascoltato in anteprima il prossimo brano di thevoto che esce domani venerdì 3 giugno. Un ritmo incalzante, accompagnato ad un testo importante.

L’artista che canta la salute mentale esplora la seconda delle stanze interiori ed esce venerdì con il terzo singolo [bad]room, sempre in collaborazione col produttore heysimo. Dopo la cucina, luogo in cui si fa viva l’ispirazione e nascono i pezzi più introspettivi, ora è la volta della camera da letto.

Con un gioco di parole, caratteristica che ormai qualifica thevoto, la camera da letto diventa “cattiva”. La più cattiva delle stanze perché non è solo quella dove ci si riposa, ma anche dove prendono forma i ricordi e dove questi si trasformano in nostalgia, malinconia e lutto.

Per ascoltare il brano: https://linktr.ee/thevoto

[bad]room è, infatti, un dialogo diretto con una persona che non c’è più. E anche la copertina del singolo rappresenta un colibrì che vola nel nero, colore del lutto, ma in mezzo al verde, il colore di thevoto, che è anche il colore della speranza. Ed è appunto tra la speranza di un futuro, la voglia di non rimanere ancorati al dolore, che il ritmo, in maniera insolita, si fa incalzante.

thevoto e heysimo dicono di non essere “particolarmente fan dai tormentoni o delle hit estive”. Però, con l’intento di esorcizzare il dolore, “ci siamo chiusi in studio ed è nata una sad ballad in pieno stile thv”.

Lo stesso thevoto ci confida di non voler parlare “di quanto sia straziante il vuoto che lascia la fine di una vita, è un dolore a tratti prepotente. Non so se per qualche meccanismo di difesa, non ho mai creduto alla fine assoluta”.

“Qualche giorno fa se ne è andata la donna che mi ha cresciuto. Per me è stata una botta enorme. Mi piace pensare – continua l’artista – che quell’uccellino che ogni mattina in terrazza accompagna il mio caffè del risveglio, abbia a che fare con lei. Mi è volata via tra le mani proprio nel momento in cui ne avevo più bisogno. Era l’unica a conoscere fino in fondo i mostri con cui combatto”.