Home CRONACA Variante San Gimignano a tutela del centro storico. 1,4milioni dalla Regione per...

Variante San Gimignano a tutela del centro storico. 1,4milioni dalla Regione per terminare i lavori

admin
98
0

Con 1,4 milioni di euro la Regione consente di terminare i lavori per la variante di San Gimignano che nei primi mesi del 2023, salvo imprevisti, potrà essere aperta al traffico. La nuova arteria stradale collegherà la SP 47 di Castel San Gimignano e la SP69 di Cellole, bypassando l’abitato: circa 2,3 chilometri con il tracciato stradale in gran parte in fondo valle con due tratti in galleria artificiale per il superamento della conformazione orografica della zona territoriale di Santa Chiara. La progettazione dell’opera è della Provincia di Siena per un importo complessivo di oltre 13milioni di euro.

“Il completamento di quest’opera – ha spiegato il presidente della Regione Eugenio Giani– è una priorità per la tutela di un  Sito UNESCO straordinario; ecco quindi l’impegno a finanziarne la conclusione  e rendere così possibile l’apertura della variante nel 2023. In questo modo – ha proseguito Giani- si valorizza  la meravigliosa città  di San Gimignano, liberando dal traffico le mura storiche.

Lo stanziamento regionale consente di terminare quello che a tutti gli effetti è da anni il più grande cantiere attivo della Provincia sul territorio senese – sottolinea il sindaco di San Gimignano Andrea Marrucci –  Possiamo così vedere la fine di un’opera ventennale a tutela del centro storico di San Gimignano Patrimonio dell’Umanità, che alleggerisce la pressione attorno alle mura medioevali, mettendoci in condizione di sviluppare le previsioni di ridisegno dell’accessibilità, della sosta e della viabilità attorno al Sito Unesco. La notizia dell’apertura al traffico entro il 2023 è la notizia che aspettavamo da tanto tempo,