Home STARBENE / GUSTO Chocolate & Champagne, l’incontro speciale tra il cioccolato di Slitti Experience e...

Chocolate & Champagne, l’incontro speciale tra il cioccolato di Slitti Experience e lo Champagne Encry

admin
397
0

Cioccolato e Champagne, due eccellenze dell’enogastronomia che si sono incontrate qualche giorno fa a Firenze presso lo store Slitti Experience, nella centralissima Piazza dell’Olio, proprio dietro al Battistero. Un matrimonio ben riuscito visto il successo della serata, strettamente su invito, a cui hanno partecipato giornalisti, influencer, foodies e clienti affezionati.

Il Maestro Cioccolatiere Andrea Slitti (nella foto in alto), seconda generazione di Slitti, azienda di Monsummano Terme in provincia di Pistoia, ha proposto per l’occasione sette differenti tipologie di cioccolato: pralina pistacchio di Bronte, con un morbido ripieno di pistacchio di Bronte DOP, rivestito con cioccolato al latte; pralina mandorla latte, con un ripieno morbido arricchito da pasta di mandorle dolci e rivestito da un sottile strato di cioccolato al latte, con mandorla intera di origine pugliese a decorazione; dragées arachidi con arachidi tostate al cioccolato bianco e caramello salato; dragées chiccoli d’uva con chicchi d’uva nera passa rivestiti da un sottile strato di cioccolato al latte e fondente; dragées black cherry con ciliege Marasche ricoperte di cioccolato bianco e lattenero, spolverate con cacao in polvere e zucchero a velo; Mezza Luna, ovvero fetta di arancia candita spolverata con cannella e rivestita da un sottile strato di cioccolato fondente 64% e, infine tavoletta 75% Hispaniola Rep. Dominicana Organic, una tavoletta monorigine varietà Hispaniola Repubblica Dominicana 75%, Organico.

Champagne Encry Selection Blanc et Noir Grand Cru Rêverie

Ai pregiati cioccolati è stato abbinato lo Champagne Encry Selection Blanc et Noir Grand Cru Rêverie, 80% Pinot Noir e 20% Chardonnay. Uno champagne complesso e armonioso, dal gusto bilanciato ed elegante. Le uve provengono da sei villaggi Grand Cru, per il Pinot Noir: Ambonnay, Verzenay, Bouzy, mentre per lo Chardonnay: Avize, Oger, Le Mesnil sur Oger. Ècaratterizzato da un colore intenso e brillante, con un fondo di oro bianco. Al naso presenta una bella complessità aromatica, frutta matura e aromi speziati, note di mele tostate, composta di mele e pesche. Mentre al palato è dritto e strutturato con un bel finale.

È stato servito anche un risotto con cioccolato fondente 100%, arancia candita e cannella. Un piatto accattivante, equilibrato nei profumi e nel gusto, che si è ben sposato con lo Champagne Encry.

Risotto con cioccolato fondente 100%, arancia candita e cannella

Slitti nasce nel 1969 come torrefazione di caffè, distinguendosi subito per l’estrema cura nella selezione dei caffè e nella lavorazione del prodotto, in grado di soddisfare anche i palati più esigenti e disponibili in miscele, cialde e capsule. Nel 1989, Andrea e Daniele, figli del fondatore, ampliano l’offerta aziendale, introducendo la lavorazione del cacao. Cuore, passione e famiglia sono i tre ingredienti che hanno fatto diventare Andrea Slitti, uno tra i più importanti cioccolatieri artigiani del mondo.

Da allora, in trent’anni, sono quasi 200 i premi e i riconoscimenti ottenuti da Slitti Experience per l’altissima selezione e qualità delle materie prime, e per l’estro del Maître Chocolatier Andrea Slitti che ha creato una linea di prodotti esclusivi, presenti nei più importanti negozi specializzati di oltre 20 Paesi del mondo.

Il Maestro Cioccolatiere Andrea Slitti con Enrico Baldin e Nadia Nicoli

La storia di Champagne Encry – Veuve Blanche Estelle ha una storia davvero interessante. I proprietari sono due italiani (un fatto insolito per la zona) Enrico Baldin e Nadia Nicoli, compagni n nel lavoro e nella vita, che producono Champagne insieme al loro vigneron (récoltant-manipulant e chef the cave). La Maison du Champagne si trova a Le Mesnil sur Oger, nel cuore della Côte des Blancs, classificato al 100% nella classifica dei Cru e uno tra soli 17 villaggi che gode storicamente della denominazione Grand Cru su 320, e che da solo costituisce la più ampia garanzia di qualità e di eccellenza nella regione della Champagne (crediti fotografici Luca Managlia).