Home CRONACA Larissa Iapichino / Niente finale di Diamond League per problema muscolare

Larissa Iapichino / Niente finale di Diamond League per problema muscolare

Adnkronos
86
0

Larissa Iapichino non parteciperà alla finale della Wanda Diamond League in programma sabato 16 e domenica 17 settembre a Eugene, negli Stati Uniti. A comunicarlo è la saltatrice azzurra con un post pubblicato sui propri profili social nel tardo pomeriggio: “A causa di una distrazione muscolare, non pienamente recuperabile entro domenica, a malincuore non potrò partecipare alla finale di Diamond League al Prefontaine Classic. Purtroppo fa parte del gioco e la mia stagione 2023 finisce qui. Non posso che essere grata di questo anno ricco di soddisfazioni e magnifiche esperienze. Ora è tempo di riposare e rimettersi in sesto per iniziare al meglio la preparazione in vista del prossimo anno. Grazie a tutti. Ci vediamo presto”.

La lunghista delle Fiamme Gialle, quest’anno argento agli Euroindoor di Istanbul e quinta ai Mondiali, aveva guadagnato la qualificazione alla finale grazie a 3 vittorie su 3 nel circuito del diamante, a Firenze (6,79), Stoccolma (6,69) e Montecarlo (6,95), un percorso brillantissimo, senza sconfitte, che l’aveva portata in vetta alla classifica dei punteggi acquisiti, a pari merito con la serba campionessa del mondo di Budapest Ivana Vuleta (24 punti ma in cinque gare). Lo stop non le permetterà dunque di andare alla ricerca del successo finale, nella gara in programma domenica sera alle 22.42 italiane, dove era attesa alla sfida con la stessa Vuleta, la nigeriana Ese Brume, la statunitense Quanesha Burks, la britannica Jazmin Sawyers e l’australiana Brooke Buschkuehl.

Dal fronte dei salti in estensione, è confermata invece la presenza della finalista mondiale del triplo Dariya Derkach (Aeronautica) che ha ricevuto l’invito dagli organizzatori e incontrerà, tra le altre, la primatista del mondo e super campionessa Yulimar Rojas (Venezuela). Triplo anche per Andy Diaz (Libertas Unicusano Livorno), peso per l’argento mondiale Leonardo Fabbri (Aeronautica), 400hs per Ayomide Folorunso (Fiamme Oro), asta per Roberta Bruni (Carabinieri).