Home STARBENE / GUSTO Sake Days, la cultura del bere giapponese fa tappa a Firenze

Sake Days, la cultura del bere giapponese fa tappa a Firenze

admin
727
0

di Elisabetta Failla

Se siete appassionati di cultura orientale, e in particolare di quella giapponese, non potete perdere l’occasione di apprezzare più da vicino la bevanda più famosa del Giappone grazie a Sake Days giunto alla sua terza edizione, che porta in Italia tutta la storia e la cultura del Sake e del bere giapponese. La manifestazione si terrà a Firenze il prossimo 8 ottobre dalle 11 alle 21 presso Renny Renaissance (via Baracca 1/F)

Il Sake giapponese ha alle spalle una storia millenaria. Quello che conosciamo oggi è il frutto di un’evoluzione che consente di degustare adesso una bevanda fine e raffinata che viene riconosciuta come uno dei migliori fermentati contemporanei per tradizione stile e qualità. A differenza di altri distillati o liquori, il Sake è un fermentato che si classifica a metà strada tra la birra e il vino ed è definita la bevanda degli dei. Per prepararlo occorrono pochi ingredienti tra cui riso, acqua e fungo aspergillus oryzae, detto più semplicemente Koji.

Verso la fine del XIX questa bevanda si diffuse in tutto il Giappone creando un vero e proprio miracolo economico grazie all’apertura di numerose fabbriche produttrici di proprietà dei proprietari terrieri che volevano sfruttare la sovrapproduzione di riso. Con il XX secolo, anche a causa delle due guerre mondiali, la produzione di Sake diminuì in quanto il riso serviva soprattutto a sostenere l’esercito.

Per evitare la chiusura definitiva del mercato, il governo permise quindi l’aggiunta di alcol puro e glucosio alla miscela di riso dando origine alla ricetta su cui si basa ancora oggi la produzione dove si contano diverse tipologie a seconda del luogo di produzione.

La storia, la cultura e le tipologie potranno essere approfondite grazie a Sale Days, intraprendendo così un viaggio, sia per appassionati che per professionisti, tra cantine e distillerie della Terra del Sol Levante Organizzato dalla Scuola Italiana Sake, un’esperienza aperta ad appassionati e professionisti.

Oltre agli stand dei migliori importatori, dove potrete assaggiare ed acquistare le più importanti selezioni di Sake, Shochu, Awamori, Whisky e tutte le bevande giapponesi, il programma della giornata prevede anche degustazioni, masterclass e talk con relatori tra cui Daniele Cancellara (Bar Manager di Rasputin, Firenze, e autore e conduttore di Whisky for Breakfast, Gaetano Cataldo (premiato Sommelier dell’anno 2022 al Merano Wine Festival),  Giovanni Baldini (Sake Scouting e fondatore Scuola Italiana Sake) e Luca Rendina (importatore di distillati con Bere Giapponese)-

Scuola Italiana Sake vuole far conoscere in Italia la cultura legata ai fermentati e ai distillati nipponici, con corsi ed eventi aperti a tutti, appassionati, addetti al settore ma anche semplicemente curiosi.

Questa edizione del Sake Days è la prima dopo la fondazione della scuola e, come ospiti speciali, parteciperanno i produttori di Awamori, provenienti direttamente da Okinawa, che sono anche distributori di prodotti mai importati in Europa. Sara possibile, infine partecipare a degustazioni di vino giapponese e di Umeshu, ovvero un tipico liquore alle prugne.

Per acquistare il biglietto d’ingresso e per le masterclass in programma, per consultare il programma e per ulteriori informazioni visitare il sito firenzesakeday.com.