Home Magazine Musica & spettacoli 29mo Valdarno Jazz Winter Festival, Serena Brancale in concerto con ‘Soulenco’

29mo Valdarno Jazz Winter Festival, Serena Brancale in concerto con ‘Soulenco’

602
0

Stasera le atmosfere mediterranee e messicane saranno protagoniste al 29/mo Valdarno Jazz Winter Festival con Soulenco, il nuovo progetto musicale della giovanissima cantante e autrice Serena Brancale. Tra le voci più talentuose emerse negli ultimi anni in Italia, con all’attivo collaborazioni illustri come quella con Mario Biondi ed esibizioni prestigiose tra cui la partecipazione a Sanremo 2015, alle 21.30 l’artista barese condurrà il pubblico dell’Auditorium Le Fornaci di Terranuova Bracciolini in una dimensione dove la soul music si fonde con il flamenco. Ad affiancarla in concerto il batterista Israel Verela e il pianista Angelo Trabucco.

“Soulenco nasce dall’alchimia tra due artisti accomunati dalla passione per il ritmo e per il mondo della sperimentazione” – racconta la Brancale sulla genesi del progetto. In programma un repertorio che unisce le origini pugliesi e la passione per la black music della cantante con il talento per la tradizione flamenca di Varela. L’arrangiamento è il protagonista principale: ogni brano viene destrutturato e modificato in base alle suggestioni dei due musicisti, per una serata che spazierà da originals di Brancale e Varela a composizioni a quattro mani scritte per l’occasione, fino a riletture di grandi classici della musica come “Gracias a la vida“ di Violeta Parra, “Blackbird” dei Beatles, “River” di Joni Mitchell e pezzi di Erykah Badu e Pino Daniele.

Dopo il debutto a Sanremo con il brano “Galleggiare”, Serena Brancale ha ottenuto notevoli apprezzamenti da importanti personalità italiane come Fiorello, Arisa, Tosca, oltre che da grandi nomi della critica musicale come Ernesto Assante e Marco Magiarotti. “Il festival mi ha aperto porte che non immaginavo – spiega – dandomi la possibilità di conoscere artisti meravigliosi. Se potessi lo rifarei subito”. Nelle sue corde vocali non c’è solo una straordinaria vocazione verso il jazz, ma anche una forte inclinazione verso altri confini sonori che la cantante riesce a manipolare con grande disinvoltura in inedite composizioni decisamente ispirate. La sua duttilità vocale dal timbro black, ma anche la sua continua voglia di ricerca indirizzata verso una più ampia visione della musica, riescono ad abbattere le barriere dei generi musicali.

Informazioni: www.valdarnojazzfestival.wordpress.com e www.eventimusicpool.it . tel. 055 240397

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here