Home SPORT Volley serie A1 F, Al Bisonte il derby, Savino del Bene sesta...

Volley serie A1 F, Al Bisonte il derby, Savino del Bene sesta accede ai play off

71
0

22° PARTITA DELLA SAMSUNG GEAR VOLLEY CUP

SAVINO DEL BENE VOLLEY  – IL BISONTE FIRENZE          2-3

SAVINO DEL BENE VOLLEY: Casillone, Crisanti, Zago 3, Havlickova 24, Da Silva 15, Loda, Merlo (l), Cruz 12, Giampietri ne, Scacchetti, Arrighetti 7, Meijners 15, Rondon (k) 3. Allenatore: Beltrami. Vice allenatore: Berti.

IL BISONTE FIRENZE: Sorokaite 30, Brussa, Bechis 3, Bayramova 13, Norgini, Enright 18, Bonciani, Melandri 7, Parrocchiale, Repice ne, Pietrelli, Calloni (k) 13. Allenatore: Bracci. Vice allenatore: Cervellin.

SET: 26 – 24, 22-25, 25-16, 20-25, 11-15.

ARBITRI: Zucca e Curto

SPETTATORI: 1400

La Savino Del Bene Volley si arrende al tie break ad un ottimo Firenze e perde il quinto posto in classifica nell’ultimo incontro della regular season, nota positiva: l’accesso diretto ai quarti di finale playoff che sarà contro Novara. Firenze vince il suo primo derby in serie A1 contro la Savino Del Bene Volley comandando a tratti il gioco e meritandosi la vittoria. Non c’è tempo di pensare agli sbagli perché la Savino Del Bene Volleyy è comunque una squadra forte e che può avere un ruolo da protagonista nei playoff. Questo lo dice il roster colmo di campionesse, ma che dovranno trovare in pochi giorni l’amalgama giusto per giocarsi l’accesso alle semifinali contro una delle squadre più forti d’Europa.

Il commento della partita spetta a una delle giocatrici simbolo della Savino Del Bene Volley, Enrica Merlo: “E’ una partita che fa arrabbiare, è una sconfitta che brucia, inutile di re il contrario. Questa è l’ultima lezione che ci regala la regular season per crescere come squadra in vista dei playoff. Se non riusciamo a capire quello che ha detto il campo sarà dura. I playoff? E’ un campionato a parte, noi ci siamo qualificate ai quarti saltando il turno preliminare, ora dobbiamo dimostrare di essere una squadra forte perché io sono ancora convinta che la Savino Del Bene lo sia, quindi giochiamo con rabbia, grinta e determinazione il prossimo turno e tutto può ancora accadere.”

All’inizio dell’incontro è stato osservato un minuto di silenzio per la prematura scomparsa del figlio di uno dei dirigenti della Savino Del Bene Volley, la società tutta si stringe intorno alla famiglia.

Inizio con Sorokaite e Meijners che riscaldano il derby con attacchi precisi ed efficaci. Il primo break dell’incontro è firmato proprio dalla bisontina al servizio, Il Bisonte scappa sull’ 8 a 5 dopo una perfetta parità nei primi scambi. Scandicci che non gioca con tranquillità, troppa la posta in palio. Fase centrale del set molto fallosa, al contrario Firenze gioca con fluidità con Enright sugli scudi cercata spesso da Bechis. Risponde Da Silva che in fast mette a terra il -2 (12 a 14). Calloni trascina la compagine di Bracci sul 17 a 13, splendido il suo primo tempo. Scandicci è frastornata, ma Il Bisonte diventa improvvisamente impreciso e riporta la Savino Del Bene in partita. Sul 19 a 19, le ragazze di Beltrami si scrollano le paure e i fantasmi di inizio set e iniziano a giocare una buona pallavolo. Meijners in pallonetto mette a terra il vantaggio Scandicci, 20 a 19.Vantaggio che viene mantenuto fino alla fine. Set che finisce ai vantaggi 26 a 24. Savino col cuore riesce a prendersi un parziale che si era messo in salita. Buona la percentuale in ricezione della Savino Del Bene, c’è solamente bisogno di tranquillità cercando giocate semplici per ridurre gli errori gratuiti. Bravissima Cruz sia nel giro dietro che in attacco (67%).

Inizio di secondo parziale tutto di marca bisontina, che prende il massimo vantaggio con Sorokaite che sfrutta un muro posizionato male e chiude il 13 a 8.Come nel primo set, sotto di punti le scandiccesi giocano meglio, Da Silva è essenziale a muro e in attacco -2 (14 a 12). Havlickova splendido “mani-fuori”: 14 a 13. Si procede a braccetto, nel finale (20 – 18 Bisonte) in campo Sara Loda per Flo Meijners. Il Bisonte questa volta non sbaglia, prima è murata una fast di Arrighetti, poi una diagonale di Cruz: 25 a 22 Firenze.

Il terzo set si apre con il primo tempo potente di Adenizia Da Silva che suona la carica per Scandicci. Pallonetto intelligente di Havlickova che scavalca il muro avversario e sigla il 3-3. Terzo parziale che procede in perfetto equilibrio, le due compagini si rispondono colpo su colpo. Havlickova mura Sorokaite e subito dopo Bayramova: 8-6 Scandicci che costringe coach Bracci a chiamare il time out. Muro a uno della dea Adenizia Da Silva e la Savino Del Bene Volley aumenta il gap (9-6). Ace di Da Silva che vale il 12-9 casalingo. Bella fast di Arrighetti, che si ripete subito dopo a muro e la Savino conduce 16-12. Sempre Arrighetti, determinante in questo frangente del match, muro a uno su Bayramova (17-12).  Sotto pressione Il Bisonte Firenze commette errori su errori e la Savino Del Bene Volley dilaga (21-14). L’infrazione a rete di Firenze chiude il terzo set sul 25-16 per la Savino Del Bene Volley e il Palazzetto dello Sport di Scandicci si infiamma. Sugli scudi, in questo parziale, Adenizia Da Silva autrice di 7 punti con il 100% di percentuale in attacco.

La Savino Del Bene Volley a caccia del quinto posto e spinta dal proprio pubblico, Il Bisonte Firenze per riaprire il match e la gara si accende. Bechis si affida al braccio di Sorokaite, che ha già griffato 18 punti, e Il Bisonte Firenze conduce 8-5, le ragazze di coach Beltrami non riescono ad arginare la lituana. Blackout Savino: coach Beltrami chiama il time out sul 10-6 per Il Bisonte Firenze. Lungo linea di Meijners che interrompe il break fiorentino (10-7). La Savino Del Bene Volley prova a reagire con il tulipano di Scandicci, Meijners tocca le mani del muro e sigla il decimo punto casalingo, ma Firenze comanda i giochi 14-10. Sul 16-11 per Firenze coach Beltrami inserisce Scacchetti per Rondon. Muro di Adenizia Da Silva che ricuce le distanze: Il Bisonte Firenze conduce 17-15. Errore di Meijners ed Il Bisonte va sul 21-18, coach Beltrami chiama un altro time out per cercare di scongiurare il tie break. Cruz piega le mani di Parrocchiale (19-21). Ace di Enright che vale il 23-19 per Firenze. Sul 20-23 coach Beltrami cambia Havlickova con Loda per sfruttare la battuta forzata della numero 7, ma Firenze legge bene la traiettoria e Calloni griffa il 24-20. Errore di Cruz e il quarto set si conclude sul 25-20 per Firenze, la Savino Del Bene Volley si giocherà il quinto posto al tie break.

Il primo punto del tie break è della solita Indre Sorokaite con un pallonetto delizioso, la segue Enright. Ace di Bayramova e le ospiti conducono 3-0, coach Beltrami chiama il time out. Blackout Scandicci, ancora una volta Sorokaite che approfitta dell’indecisione della Savino (4-0). Due volte Meijners, finale di gara non adatto ai deboli di cuore (2-4). Sempre e solo Floortje Meijners nel tie break, pallonetto che scavalca il muro e vale il 3-5. Infrazione a rete della Savino ed Il Bisonte Firenze vola sul 7-3. Si procede al cambio campo sull’8-3 per Firenze. Havlickova sigla il quarto punto scandiccese. Bayramova mura Havlickova e Il Bisonte vola sul 10-4. Muro di Zago, appena entrata al posto di Havlickova (7-11). Cruz trova le mani del muro fiorentino e griffa il nono punto (9-12). Ace di Valentina Zago (10-12), Scandicci ci crede ancora. Muro di Sorokaite che regale quattro match point a Firenze (10-14). Arrighetti la imita e annulla il primo match point, ma è la solita Sorokaite (MVP con 30 punti realizzati) a chiudere definitivamente l’incontro sul 15-11. La Savino Del Bene Volley aveva il quinto posto nelle sue mani, ma il punto guadagnato non basta, le ragazze di coach Beltrami terminano la stagione al sesto posto in classifica scavalcate dalla Liu Jo Nordmeccanica Modena.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here