Home FIORENTINA Colpo di testa da campione di Babacar che salva la Fiorentina e...

Colpo di testa da campione di Babacar che salva la Fiorentina e manda un messaggio a Sousa senza esultare."Vorrei giocare di più" dirà poi

290
0
Fiorentina\'s Khouma El Hadji Babacar, second from right, hits the ball head and scores the goal (1-0) during the soccer match Acf Fiorentina vs Bologna Fc at Artemio Franchi stadium in Florence, Italy, 2 April 2017. ANSA/ MAURIZIO DEGL\'INNOCENTI

IL TABELLINO CON LE PAGELLE

FIORENTINA-BOLOGNA 1-0
Fiorentina (3-4-2-1): Tatarusanu 6; Tomovic 6, Sanchez’ 7, Astori 6; Tello 6 (39′ st Chiesa sv), Badelj 6, Cristoforo 6, Milic 6; Borja Valero 7, Ilicic 5 (25′ st Saponara 6); Kalinic 6 (1′ st Babacar 7,5).
A disp.: Sportiello, Satalino, De Maio, Salcedo, Olivera, Hagi, Maistro.

All.: Sousa 6

Bologna (3-5-2): Mirante 6,5; Torosidis 6 (32′ st Di Francesco sv), Gastaldello 5,5, Maietta 5; Mbaye 5,5, Donsah 5, Viviani 5,5 (9′ st Dzemaili 6), Taider 5,5 (9′ st Nagy 6), Krejci 6; Verdi 5, Destro 5.
A disp.: Da Costa, Sarr, Oikonomou, Krafth, Masina, Valencia, Sadiq, Petkovic.

All.: Donadoni 5
Arbitro: Doveri
Marcatori: 6′ st Babacar (F)
Ammoniti: 
Verdi,

 

Con un gol di testa al 6′ del secondo tempo di Babacar, entrato nella ripresa al posto dell’infortunato Kalinc, la Fiorentina ha superato per 1 a 0 il Bologna di Donadoni aggiudicandosi il derby dell’Appennino. E’ stato proprio il centravanti senegalese a sfruttare un lancio di Milic dalla sinistra superando Mirante nell’angolo giusto.  Babacar non ha esultato doo aver segnato la rete della vittoria come un messaggio diretto all’allenatore Sousa che lo tiene costantemente in panchina. 

“Le voci sul mio futuro non condizionano la squadra: i ragazzi hanno sempre dimostrato, in allenamento e in partita, di essere concentrati solo sul campo e io spero che sia così fino alla fine”: così il tecnico della Fiorentina, Paulo Sousa, a Premium dopo la vittoria sul Bologna: “Siamo stati consistenti dall’inizio alla fine, sempre con la nostra ricerca di qualità di gioco: abbiamo creato tanto e potevamo anche vincere con un risultato più ampio, ma va bene anche così. Lavoriamo per aumentare la nostra concretezza sotto porta: oggi creiamo un grande volume di occasioni, dobbiamo migliorare nelle percentuali realizzative. Kalinic? Penso sia stata una botta, la valuteremo: il ragazzo aveva molto dolore”.

“Avremmo potuto vincere con un risultato più ampio, siamo stati consistenti nel gioco sin dal primo minuto. Sicuramente le tre vittorie ci danno maggior consapevolezza”. Così Paulo Sousa dopo la vittoria sul Bologna, la terza consecutiva per i viola che alimenta speranze europee. Poi sul suo futuro, Sousa non si esprime: “Mi ero presentato dicendo che sono una persona molto onesta e cerco di essere molto chiaro ma ogni volta che ho fatto sono stato penalizzato.
    Io parlo per primo con i miei referenti, il direttore e poi la società. Loro hanno sempre saputo i miei pensieri. Società chiara nei miei confronti? Preferisco parlare di calcio. Lo spogliatoio mi ha sempre dimostrato voglia e gioia di allenarsi”. “La vittoria era importante per il nostro cammino – le parole del match winner Babacar – Dobbiamo crederci e guardare avanti. Sicuramente vorrei giocare di più ma serve pazienza, aspettando i momenti giusti come questo per fare gol”.
   

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here