Home Starbene / Gusto Un ‘gustoso’ Gran Premio al Mugello

Un ‘gustoso’ Gran Premio al Mugello

646
0

di Gianni Mercatali

Quattro amici al bar. Non quelli cantati da Gino Paoli ma coloro che sono accomunati dalla grande passione per le moto. E giusto al bar si sono ritrovati Paolo Campinoti, Amministratore Delegato del Gruppo Pramac che da 15 anni partecipa al Moto Mondiale attraverso la Scuderia Pramac Racing. Riccardo Monco, executive chef di Enoteca Pinchiorri, il suo direttore-sommelier Alessandro Tomberli. E poi Cesare Cecchi presidente dell’omonima centenaria azienda vinicola nel Chianti Classico (nella foto).

_AX20826Insieme hanno voluto arricchire la passione per questo sport con un appuntamento enogastronomico in occasione del MotoGp al Circuito del Mugello. Uno degli appuntamenti più seguiti dagli appassionati che in oltre 150 mila si sono ritrovati per tre giorni sulle colline e sulle tribune del Circuito toscano. Al di là della corsa, l’emozione degli sportivi, ma soprattutto degli addetti ai lavori, era ai box e nel paddock, quell’area VIP in cui sostano i grandi van per l’assistenza tecnica ma anche attrezzati elegantemente per l’hospitality.

Ciascuno di questi amici ha “messo del suo”. Campinoti l’elegante van Pramac, Cecchi ha portato i propri vini e lo Champagne che la sua maison importa in esclusiva, Monco e Tomberli hanno fatto la spesa e trasferita la cucina dell’Enoteca Pinchiorri al Circuito. Dopo la corsa e finiti gli entusiasmi per la gara, in attesa del grande deflusso, un ristretto numero di ospiti, soltanto 33, ha potuto apprezzare un “gustoso” abbinamento di vini e cibo. Fra questi  il giovane Enzo Ferrari nipote del Drake di Maranello, Massimo Ferragamo e il pluricampione del mondo Giacomo Agostini con Danilo Petrucci andato a podio.

_AX20907Per aperitivo e dolce Champagne Collard Picard rispettivamente Cuvée Prestige in abbinamento a una Terrina di fegato grasso d’oca al caffè, pan brioche e chutney di mango e poi Ragù toscano e crema di patate bianche di montagna e Selection su Gianduia di pistacchio di Bronte, cioccolato bianco e fragole.

 I vini di Cecchi hanno fatto compagnia con Litorale 2016 Val delle Rose alle Lamelle di ricciola marinata al ginger e basilico, panzanella e sugo alla marinara e poi a un Risotto ai pistilli di zafferano, scampi, nervetti di vitello e polvere di liquirizia. Il Chianti Classico 2013 Riserva di Famiglia ha esaltato invece una Spalla d’agnello arrosto con composta di pomodoro datterino e agretti allo scalogno. Un Gran Premio da non dimenticare. 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here