Home Vetrina Grumi di materiale galleggiante di colore giallastro all'Isola d'Elba. Indagine dell'Arpat

Grumi di materiale galleggiante di colore giallastro all'Isola d'Elba. Indagine dell'Arpat

admin
463
0

Intervento della Capitaneria di porto di Portoferraio dopo numerose segnalazioni sulla presenza di una significativa quantità di materiale galleggiante di colore giallastro e di natura solida di varie dimensioni, che si estendeva (ad una distanza di alcune centinaia di metri dalla costa) per circa 5 miglia nautiche lungo il versante settentrionale dell’isola d’Elba e dirigeva verso la costa.
    Immediato l’intervento del battello della Guardia costiera dislocato a Marciana Marina nell’ambito dell’operazione Mare Sicuro, congiuntamente a militari della Capitaneria in perlustrazione a terra. Dopo rilievi fotografici ed accurati prelievi di campioni del materiale, è stata contattata l’ARPA Toscana al fine di procedere ad analisi di laboratorio sul campione prelevato. In seguito ad ulteriori segnalazioni, è stata intensificata la presenza di motovedette a mare (M/V CP 725 e battello GC 097) e di militari a terra, la cui attività di monitoraggio.

E’ stato richiesto l’intervento di tecnici Arpat che sono arrivati all’Elba alle 18.30 e si sono subito messi al lavorio per recuperare campioni della sostanza inquinante, in parte già effettuati dalla capitaneria di porto, per poter poi analizzare il materiale la cui provenienza è al momento sconosciuta. Ma si ipotizza possa derivare da qualche nave di passaggio. E’ stata avvertita anche la viceprefettura e allertati i sindaci per procedere stamani ad eventuali interventi di rimozione del materiale schiumoso spiaggiato. Intorno alle 21 da Piombino è arrivato un rimorchiatore disinquinante del consorzio Castalia che potrà bonificare l’area con la chiazza avvistata.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui