Home Vetrina Graziano Cioni gioca in contropiede per sparigliare la sinistra

Graziano Cioni gioca in contropiede per sparigliare la sinistra

156
0

Questa mattina martedì 21 febbraio l’ex vicesindaco di Firenze meglio noto lo sceriffo, Graziano Cioni, presenta il candidato a sindaco della lista “punto e a capo” messa in piedi assieme a Nicola Cariglia ex direttore di sede Rai Toscana e a sua volta anche lui vicesindaco.

Il candidato è Mustapha Watte farmacista, fiorentino di nascita, ma siriano di origine. Il Babbo, medico, è arrivato a Firenze circa 40 anni fa arrivando fuggendo dalla città di Oleppo, simbolo della barbarie siriana.  Mustapha, da studente ha fatto molti lavori per mantenersi agli studi compreso il buttafuori in una discoteca del centro. Adesso Mustapha, mussulmano,  è uno stimato farmacista che lavora in una delle farmacie ex comunali adesso di proprietà della società Aboca.

Una scelta studiata in profondità da Cioni.

“Senza grossi capitali, bisognava trovare un punto di rottura per cercare di presentarsi ai ballotaggi per dire con forza la nostra” Questo il concetto dello sceriffo.

Un personaggio di rottura, giovane, fiorentino, mussulmano, di colore la cui famiglia arriva da Oleppo. Tutte condizioni per cercare di prendere quel gruzzolo di voti per fare la voce grossa: si fa per dire, se Nardella e la sinistra avranno bisogno di voti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here