Home Vetrina Fiorentina!A Cagliari si salva solo Chiesa. Le Pagelle

Fiorentina!A Cagliari si salva solo Chiesa. Le Pagelle

106
0

CAGLIARI-FIORENTINA 2-1

52′ Joao Pedro (C), 67′ Ceppitelli (C), 88′ Chiesa (F)

CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno; Cacciatore (73′ Padoin), Ceppitelli, Pisacane, Lykogiannis; Faragò, Cigarini, Ionita; Barella (80′ Deiola); Joao Pedro (83′ Thereau), Pavoletti. All: Maran

FIORENTINA (4-3-3): Terracciano; Milenkovic, Pezzella, Ceccherini, Biraghi; Benassi, Nørgaard (71′ Dabo), Gerson; Chiesa, Mirallas (58′ Simeone), Muriel. All: Pioli

Ammoniti: Cigarini (C), Chiesa (F), Ceppitelli (C), Pavoletti (C), Gerson (F)

LE PAGELLE DI TOMMASO GIACOMELLI

Terracciano 5: fortunato sul gol annullato dopo svista clamorosa tra lui e Ceccherini, compie alcuni buoni interventi ma non bastano. Responsabilità sul gol di Ceppitelli, disattento.

 

Milenkovic 4,5: il giovane difensore serbo è in vistoso calo, sia fisico che mentale, e lo ha dimostrato anche nella notte di Cagliari. Responsabilità sul gol di Joao Pedro che lo salta come un birillo sul secondo palo per il vantaggio degli isolani. In fase offensiva non si vede mai.

 

Pezzella 5,5: serata complicata per il capitano viola, che deve tenere a bada lo strapotere fisico di Pavoletti. Prova a limitare i danni col gioco aereo, ma l’argentino è sembrato spesso in affanno.

 

Ceccherini 5: il difensore livornese vive una serata da incubo. Al via combina un pasticcio con la complicità di Terracciano, ma ci pensa la terna arbitrale ad annullare il vantaggio del Cagliari. Nella retroguardia gigliata è il punto debole, troppo disattento e mai sul pezzo contro le offensive degli isolani. Bocciato.

 

Biraghi 5: alcune buone sortite in fase offensiva con alcuni cross che potrebbero essere sfruttati meglio dagli avanti Viola, specie nel primo tempo da Mirallas. In fase difensiva il terzino sinistro è sembrato in affanno come il resto della retroguardia.

 

Benassi 4: chi lo ha visto? Partita da ectoplasma per il centrocampista Viola che non si fa mai vedere in fase offensiva, mentre nella mediana manca la sua fisicità, sovrastato dalla prepotenza della mediana del Cagliari. In calo.

 

Norgaard 4,5: chiamato a sostituire lo squalificato Veretout è obbligato a portare fosforo e geometrie alla squadra, ma latita dal punto di vista della qualità. Prova a metterci la quantità ma non basta. Oggetto misterioso. (Dal 71’ Dabo 5.5: chiamato nei minuti finali per aiutare la squadra a recuperare ma non incide).

 

Gerson 5: unica nota positiva il lancio che manda Chiesa a involarsi verso la porta. Il brasiliano è questo, alterna alcune buone giocate a botte d’assenza ingiustificate nell’arco dei 90 minuti. Evanescente.

 

Mirallas 5: l’ala belga ci prova nel primo tempo con una gran conclusione, ma è l’unica azione degna di nota in una partita abbastanza anonima, nella quale scompare senza giustificazione. (Dal 58’ Simeone 5: non riesce mai a entrare in partita, viene contenuto ottimamente dalla retroguardia cagliaritana).

 

Muriel 5,5: alcune giocate degne di nota del colombiano evidenziano la sua enorme classe, ma è una partita difficile in cui non riesce a imporsi come al solito. Lasciato troppo solo là davanti e la Fiorentina paga pegno.

 

Chiesa 6,5: l’unica luce in una notte buia per la squadra gigliata. Come sempre è l’ultimo a mollare provando a riaprire con uno splendido gol nel finale una partita complicatissima, ma stavolta non basta. Predicatore nel deserto.

 

Pioli 4: disgraziata la scelta di mandare in campo Ceccherini, paga indubbiamente le assenze di Veretout e di Edimilson, ma il gioco latita per i Viola che subiscono una sconfitta netta e dicono addio a ogni tipo di ambizione Europea tramite la strada del campionato. Lettura della partita come sempre non brillante, il suo futuro

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here