Home Tennis Al Sigep presentata l’11° edizione del Gelato Festival. Eugenio Morrone ancora “re”...

Al Sigep presentata l’11° edizione del Gelato Festival. Eugenio Morrone ancora “re” del ranking mondiale

729
0

di Elisabetta Failla

 Come da tradizione al è stata presentata l’11° edizione Gelato festival che si concluderà a settembre 2021 a piazzale Fellini a Rimini che ospiterà il villaggio della manifestazione in cui si terrà la finale del Gelato Festival World Masters, a settembre 2021. Articolata su un percorso di qualificazione lungo 4 anni, la sfida per il titolo di miglior gelatiere artigianale del pianeta organizzata in partnership con Carpigiani e Sigep – Italian Exhibition Group culminerà con la finalissima tra i 36 campioni che si saranno qualificati, di cui già conosciamo i primi sette: si tratta di Eugenio Morrone (ITA), Giuseppe Cimino (GER), Adam Fazekas (HUN), Mike Guerriero (USA), Diego Comparin (USA), Claudia Trotta (GER) e Keisuke Katayama (JAP). Gli altri finalisti, provenienti da tutto il mondo, saranno i vincitori sia delle finali continentali in programma quest’anno e l’anno prossimo, sia – in base ai Paesi di provenienza – delle tappe internazionali del Gelato Festival e del Carpigiani Day 2021.

Nel corso del 2020 si terranno le sfide per i gelatieri di tutto il pianeta. Un tour composto da sette tappe in Europa, cinque negli Stati Uniti e decine di challenge in tutto il mondo. Si parte con l’edizione europea che inizia il weekend 25-26 aprile a Firenze con la tappa inaugurale di Gelato Festival 2020. A questa seguiranno gli appuntamenti a Roma (1-3 maggio) e a Milano (16-17 maggio), poi la kermesse si sposterà all’estero con le tappe di Barcellona (23-24 maggio), Berlino (6-7 giugno), Londra (27-28 giugno) e Manchester (4-5 luglio). Il programma proseguirà in parallelo ad di là dell’Atlantico con l’edizione americana, articolata in cinque tappe: Dallas (30-31 maggio), Chicago (15-16 agosto), Washington DC (5-6 settembre), New York (19-20 settembre) e West Hollywood (3-4 ottobre). La novità del tour 2020 sarà l’apertura al mondo del caffè artigianale, con una serie di competizioni dedicate ai gelatieri per rafforzare il loro legame con quest’eccellenza del made in Italy. Un modo per aumentare i clienti e il fatturato dei punti vendita che sposano gelato e caffè, riducendo al contempo la stagionalità.

Se proprio lo store esperienziale di West Hollywood ha segnato la novità della passata stagione – con l’inaugurazione dello spazio in Melrose Avenue (Los Angeles), dove si alternano gelatieri professionisti da tutto il mondo a preparare i gusti che li hanno resi famosi – quest’anno segna il debutto del merchandising del Gelato Festival, inteso soprattutto come volano di crescita per i gelatieri: dalle giacche alle medaglie, dai trofei alle coccarde fino ai pacchetti digitali e il libro che riunisce i migliori 100 gelatieri del mondo, si tratta di una serie di pacchetti legati sia al Gelato Festival in sé sia al Gelato Festival World Ranking, per dare maggiore visibilità ai traguardi ottenuti dai gelatieri.

Con l’edizione 2020 il Gelato Festival arriva all’undicesimo anno di attività, avendo debuttato a Firenze nel 2010 ispirandosi all’ideazione della prima ricetta di gelato per mano del poliedrico architetto Bernardo Buontalenti nel 1559. Da allora la manifestazione ha allargato i propri confini espandendosi prima nel resto d’Italia, poi in Europa e negli Usa, prima di abbracciare tutto il pianeta con il campionato mondiale dei Gelato Festival World Masters 2021.

Intanto, per quanto riguarda il Gelato Festival World Ranking©, Eugenio Morrone si conferma “re” della graduatoria mondiale permanente, aggiornata ogni anno, che definisce la classifica dei migliori gelatieri artigianali a livello mondiale. Ma il maestro romano di origini calabresi è incalzato ad appena tre punti dalla veronese Giovanna Bonazzi, mentre sul gradino più basso del podio sale Maurizio Melani. La seconda edizione della classifica è stata presentata alla 41° edizione del Sigep di Rimini.

Si tratta di un progetto di respiro internazionale lanciato dal Gelato Festival, punto di riferimento mondiale per il settore. Il Gelato Festival World Ranking non coinvolge solo i gelatieri che negli ultimi 10 anni hanno partecipato al Gelato Festival ma anche quelli che hanno preso parte in passato al Gelato World Tour, partner della manifestazione, e coloro che stanno proseguendo il cammino per accedere alla finale del Gelato Festival World Masters© 2021, il principale torneo internazionale di categoria con partner Carpigiani e Sigep – Italian Exhibition Group.

Sono circa 400 i gelatieri provenienti da tre continenti che sono censiti dal Gelato Festival World Ranking©. Chi raggiunge un punteggio particolarmente alto lo vedrà tradotto in “corone” – simbolo del successo raggiunto nel ranking, sulla falsariga della corona trionfale usata nella mitologia classica per simboleggiare la sapienza e la gloria – da una fino a un massimo di cinque. Attualmente, sono 35 i gelatieri “coronati”: di questi, 23 hanno conquistato una corona (erano 16 l’anno scorso), ben 11 le due corone (appena 5 nel 2019) e due – Morrone e Bonazzi, appunto – le tre corone.

Per quanto riguarda la Toscana, il gelatiere fiorentino Paolo Pomposi, titolare della storia gelatieri Badiani in viale dei Mille a Firenze conferma le “due corone” del Gelato Festival World Ranking e si piazza al 4° posto assoluto nella graduatoria mondiale permanente.

Successo anche per Giampiero Burgio della gelateria “Gippino” di Lastra a Signa, che con 105 punti ottiene una corona e si piazza al 15° posto mondiale della categoria. Appena fuori dall’elenco dei “coronati” del Gelato Festival World Ranking invece la fiorentina Lavinia Mannucci della gelateria “Caminia” in viale Giannotti che ha chiuso il 2019 con 70 punti, soltanto due meno della soglia necessaria.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here