Home Vetrina Rischia di perdere un occhio il giovane fiorentino colpito da un petardo...

Rischia di perdere un occhio il giovane fiorentino colpito da un petardo lanciato da uno sconosciuto in p.zza Stazione. Non è in pericolo di vita

admin
388
0

 Un giovane fiorentino di 21 anni e’ ricoverato in prognosi riservata. Secondo le prime informazioni il giovane sarebbe rimasto ferito per lo scoppio di un petardo lanciato da uno sconosciuto nei pressi di piazza Stazione dove ieri sera si e’ tenuto il concerto dei Subsonica. Complessivamente, al momento, a Firenze vengono segnalati sette feriti, tra loro anche un bambino di 11 anni, colpito al volto da un petardo, che ha avuto sette giorni di prognosi.

Rischia di perdere l’occhio sinistro il 21enne fiorentino, ma residente a Prato, ricoverato in prognosi riservata ma non in pericolo di vita. E’ stato lui a raccontare agli inquirenti di esser stato raggiunto da un petardo, lanciato da uno sconosciuto, mentre si trovava in piazza Stazione. In provincia di Firenze, all’ospedale di Borgo San Lorenzo, è invece stato ricoverato un uomo di 64 anni, nato a Napoli ma residente a Teramo. L’uomo e’ arrivato in ospedale con gravi ferite alla mano destra (avrebbe perso alcune falangi) causate dallo scoppio di un petardo. Sempre in piazza Stazione a Firenze, dove era in corso il concerto dei Subsonica, oltre al bambino di 11 anni colpito al volto da alcuni sassi sollevati dallo scoppio di un petardo, il 118 ha soccorso una bambina che era con i genitori (impaurita per lo scoppio dei botti), un 17enne di origine albanese guaribile in 8 giorni per ferite a un piede e un uomo di 34 anni raggiunto da alcune scintille agli occhi e ora ricoverato a Careggi. Nottata comunque di ‘superlavoro’ per la centrale operativa del 118 di Firenze dove, da mezzanotte alle 9 di stamani, complessivamente erano arrivate 437 richieste di soccorso, solo una minima parte per i botti. In tutta la Toscana, da mezzanotte alle 3 della notte scorsa, sono stati invece 60 gli interventi dei vigili del fuoco, molti dei quali per piccoli incendi causati proprio dai botti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui