Home Vetrina Guerra in Ucraina. Ottavo giorno. Nuovi negoziati nella regione di Brest, in...

Guerra in Ucraina. Ottavo giorno. Nuovi negoziati nella regione di Brest, in Bielorussia – Diretta

Lorenzo Ottanelli
605
0

Ottavo giorno di guerra in Ucraina, una settimana dall’inizio delle operazioni, cominciate il 24 febbraio. Non si ferma l’offensiva russa, con bombardamenti su Kiev e Mariupol e con la presa di Kherson da parte della Russia. Gli uomini di Putin stanno avanzando a Nordest, est e sudest, per cercare di sfondare.

Si svolgeranno tra due ore i colloqui negoziali in Bielorussia, nella regione di Brest, tra la delegazione ucraina e quella russa.

OTTAVO GIORNO DI GUERRA IN UCRAINA – 03/03/2022 – IN DIRETTA

11:15 – Lavrov: “Gli Usa dominano l’Europa come Hitler e Napoleone”

Il Ministro degli Esteri russo dice anche che “una soluzione in Ucraina si troverà”. Intanto, l’emittente radiofonica antigovernativa Eco di Mosca chiude perché le viene impedita la trasmissione. Gli atleti russi e bielorussi sono stati esclusi dalle Paralimpiadi in corso a Pechino.

I flussi di gas dalla Russia alla Germania sono in netto calo. L’Unhcr parla di un milione di profughi verso l’Europa in una settimana.

SETTIMO GIORNO DI GUERRA IN UCRAINA – 02/03/2022 – IN DIRETTA

23:55 – Zelensky: “Non ci arrenderemo”

Zelensky via telegram: “Ogni occupante dovrebbe sapere: riceveranno un feroce rifiuto dagli ucraini. Ricorderà per sempre che non ci arrenderemo!”

23:40 – La Corte Penale Internazionale ha avviato l’indagine per i crimini di guerra contro la Russia

Sono stati 39 i paesi che hanno chiesto l’avvio dell’indagine, dopo la denuncia di Kiev. Tra questi c’è anche l’Italia.

23:30 – Usa invia missili all’Ucraina. Colpita una centrale termica, parte di Kiev al freddo.

Gli Stati Uniti hanno deciso di inviare missili antiaereo all’Ucraina in difesa dell’attacco russo. Nel frattempo si sa che i colloqui di domani non si svolgeranno nella foresta Belovezhskaya, in Bielorussia, al confine con la Polonia. La BBC ha messo a punto un nuovo servizio a onde corte per l’Ucraina in modo tale che possa avere più notizie verificate.

Roman Abramovich ha messo in vendita il Chelsea. Con il ricavato darà una mano alle vittime di guerra. Spotify ha chiuso il suo mercato russo

Un magnate russo residente negli Stati Uniti ha messo una taglia da un milione sulla testa di Putin. La banca mondiale smetterà di offrire i suoi servizi a Bielorussia e Russia

La città di Kherson è finita in mano ai russi, lo dice il sindaco della città stessa. Macron dice di rimanere in contatto con Putin fin quando sarà possibile.

L’Onu ha votato la Risoluzione di condanna contro la Russia a larghissima maggioranza.  I voti a favore sono stati 141, cinque contrari e 35 gli astenuti, tra questi Cina, India e Cuba.

11:25 – I russi vorrebbero Yanukovich presidente ucraino. Ora è a Minsk. Berlino: pronti a uno stop di gas russo

L’ex presidente ucraino Yanukovich, fuggito a Mosca dopo le proteste dell’Euromaidan del 2014, si troverebbe a Minsk, in Bielorussia. Secondo i media di Kiev dovrebbe prendere il posto di Zelensky una volta presa Kiev.

A Berlino annunciano che se la Russia dovesse chiudere i rubinetti il paese sarebbe pronto ad utilizzare il carbone.

Le truppe si stanno avvicinando al centro di Kiev.

Il nuovo corso della guerra. Quello che ci insegna l’Ucraina | La Gazzetta di Firenze

11:10 – Lavrov: “La terza guerra mondiale sarebbe devastante”. Navalny incita alle proteste

Lavrov è il Ministro degli esteri russo, citato dalla Tass, che continua: “Saremmo pronti per i negoziati, ma Kiev segue istruzioni degli Usa”.

Navalny, detenuto in carcere, è il più importante oppositore del regime di Putin. Kira Yarmysh, la sua portavoce, scrive su twitter: “Alexei Navalny chiede alle persone di uscire e protestare contro la guerra ogni giorno alle 19 e nei fine settimana alle 14” nelle “piazze principali delle vostre città, ovunque voi siate”.

10:55 – Il prezzo del gas ai massimi storici. Corea del Nord sta con la Russia

Il prezzo del gas raggiunge stamani una vetta di 194 euro, per poi assestarsi ad oltre 154 euro al megawattora.

Intanto, l’ambasciatore della Corea del Nord all’Onu si schiera dalla parte di Mosca: la colpa dell’invasione ucraina è in mano agli Stati Uniti, he hanno ignorato i bisogni di sicurezza della Russia.

10:45 – Nuovi negoziati stasera, dice un media russo

Ria Novosti parla di un negoziato per questa sera, ma la Tass aveva riportato questa mattina un rinvio al finesettimana. Ora, però, si parla di ultimi preparativi.

09:30 – Papa: “Con la guerra tutto è distrutto”

Lo ha detto il papa in un tweet per il mercoledì delle ceneri. La borsa di Mosca rimane chiusa per il terzo giorno consecutivo. La Sberbank, la banca più grande della Russia, ha detto che lascerà il mercato europeo.

SESTO GIORNO DI GUERRA – 01/03/2022

17:54 – Il Parlamento Europeo vota a larghissima maggioranza per l’adesione dell’Ucraina all’UE

637 voti favorevoli, 13 contrari e 26 astenuti. Si conclude così la votazione per l’accoglimento della domanda di adesione dell’Ucraina all’Unione Europea. Prima che avvenga l’adesione effettiva (se così sarà) si dovrà aspettare qualche mese e questo voto non è vincolante per il continuamento della procedura. Le delegazioni italiane hanno votato a favore

17:30 – Lukashenko chiede a Putin più radar per la difesa aerea

Nei due attacchi al quartiere della torre televisiva, secondo un primo rendiconto, sarebbero morte 5 persone, altre agenzie parlano di 10 vittime.

16:15 – Nuovi bombardamenti a Kiev. Colpita la torre televisiva ucraina

Intanto alcuni media riportano il bollettino di Kharkiv: 10 morti e 20 feriti per gli attacchi di oggi. I russi avvertono di stare per attaccare il quartier generale del servizio di sicurezza di Kiev con “armi ad alta precisione” e chiede di evacuare l’area. In questo modo vuole prevenire altri attacchi informatici verso il loro paese.

sesto ucraina
Bombardata la torre televisiva di Kiev

15:32 – Domani nuovo incontro delle delegazioni russa e ucraina

Si svolgeranno in Bielorussia. Lo rivela la Tass.

15:25 – Nuovo raid su Kharkiv, 7 vittime. L’ambasciata italiana viene spostata da Kiev a Leopoli

I cittadini di Kiev vicini ai ripetitori sono invitati a lasciare le case.

15:00 – La Cina disapprova lo scoppio della guerra ed è preoccupata per i civili

E’ quello che risulta dallo scambio telefonico tra i ministri degli esteri cinese e ucraino. La Cina spera in un negoziato di pace fra i paesi.

Questa mattina un bombardamento ha investito il centro di Kharkiv. Almeno 20 i feriti, tra cui un bambino. Zelensky ha definito l’avvenimento come “Crimine di Guerra”.

Nel pomeriggio di ieri, questa notte e per tutta la mattinata sono stati continui i bombardamenti a Kharkiv, Kiev, Mariupol e Melitopol. Continua la guerriglia anche nel Donbass tra filoseparatisti e coloro che non vogliono passare sotto l’egida di Putin.

Il presidente del consiglio, Mario Draghi, ha parlato stamani al Senato e farà lo stesso alla Camera. “L’invasione russa segna una svolta decisiva nella storia europea – ha sottolineato -Molti si erano illusi che la guerra non avrebbe avuto più spazio in Europa”.

Guerra Ucraina-Russia, Draghi: “Svolta decisiva in storia europea” | La Gazzetta di Firenze

La borsa di Mosca rimane chiusa per il secondo giorno consecutivo. Non era mai accaduto.