Home Vetrina Elezioni, Renzi ancora silenzioso, Rossi e Barducci preoccupati per la stabilitá del...

Elezioni, Renzi ancora silenzioso, Rossi e Barducci preoccupati per la stabilitá del governo

admin
496
0

SANYO DIGITAL CAMERASono in molti ad attendere un commento del primo cittadino di Firenze sui risultati elettorali, alcuni addirittura spererebbero in una sua improbabile calata di stile con conseguente invettiva contro Bersani ma per il momento Renzi si e’ chiuso in un no comment già di per se elequente ed ha preferito concentrarsi sulla riunione riguardande il futuro degli areoporti Toscani nella quale è stato impegnato oggi. Al suo posto però si è ben espresso Massimo Mattei assessore al traffico e renziano di prima data che ben rappresenta quello che i sostenitori dell’ex rottamatore stanno pensando. Su facebook senza mezze misure nè metafore ha incitato i dirigenti tutti del PD ad assumersi le proprie responsabilita ed andare a casa, analizzando poi i risultati in questa guisa: “La Sinistra si conferma minoranza nel paese e grazie ad una legge folle per la seconda volta dopo il 2006 ottiene la maggioranza assoluta alla Camera. Al Senato no. Grillo ha ottenuto un risultato straordinario e Berlusconi ha ripreso quel 30% che è il suo zoccolo duro e che si sapeva avrebbe preso, ha perso tanto rispetto al 2008 ma dopo quanto aveva fatto è comunque un risultato importante”

Non si fa invece problemi ad esprimere la sua il presidente della provincia Andrea Barducci che si dichiara scettico sulla governabilita’ del paese in queste condizioni: ”Mi sembra difficile che in una situazione del genere di quella che si va delineando una coalizione riesca a prevalere sull’altra; il dato piu’ rilevante mi sembra l’indiscutibile affermazione di Grillo, su cui occorre che il Pd avvii subito una riflessione”. Lo ha detto il presidente della Provincia di Firenze, Andrea Barducci (Partito democratico), commentando in serata i risultati parziali dello spoglio elettorale. ”Bisogna rimettere al centro i temi della pulizia della politica – ha aggiunto – della semplificazione istituzionale, della lotta alla crisi attraverso politiche di sviluppo, visto che il solo rigore, com’e’ stato evidente, non basta”

Anche Enrico Rossi, presidente della regione, si dichiara stupito e preoccupato dei risultati dichiarando che “Dal voto ”esce una vera e propria rivoluzione elettorale. Il centrosinistra – rileva – non sfonda, c’e’ una sorprendente affermazione di Berlusconi che comunque sta in gara, ed evidentemente la bugia della restituzione dell’Imu ha funzionato, e abbiamo un voto di protesta che fa crescere il Movimento 5 Stelle che entra con un peso inaspettato in Parlamento. Questa rivoluzione puo’ determinare una situazione di ingovernabilita’ per il Paese e questa e’ una delle preoccupazioni: il Paese ha bisogno di essere governato o ci rimettiamo tutti”

GL Caramelli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui