Home STARBENE / GUSTO Giovanni Santarpia torna con la sua nuova pizzeria alle Due Strade

Giovanni Santarpia torna con la sua nuova pizzeria alle Due Strade

824
0

di Elisabetta Failla

Ci ha fatto attendere a lungo, ma alla fine Giovanni Santarpia (nella foto in alto) dal prossimo 8 gennaio accontenterà tutti gli amici e clienti che gli chiedevano: “Giovanni, ma quando apri?”. Detto fatto: nuovo anno e inaugurazione della nuova pizzeria Santarpia.

Dopo l’esperienza di Palazzo Pretorio a San Donato in Poggio e in Largo Annigoni, Giovanni Santapia si trasferisce alla Due Strade, in via senese 155r con un suo spazio a Firenze, la città che da più di 20 anni lo ha adottato.

Il locale sarà un luogo dove mangiare la sua famosa pizza, e non solo, ma anche “un ambiente che concilia qualità e semplicità”, come lo ha definito Giovanni Santarpia. la convivialità è sicuramente il punto fondamentale della pizzeria. La sua nuova pizzeria ha a vari spazi: due sale con i tavoli prenotabili (per un totale di circa 50 coperti), più due banconi adiacenti al forno dal quale vengono sfornate le pizze, dove è possibile mangiare senza prenotazione. Qui i clienti potranno mangiare e conversare tra di loro e con il personale. La sua intenzione è avere un ambiente dove le persone possano sentirsi a casa loro, gustando prodotti di prima qualità

Come sempre c’è una grande attenzione ai particolari e alla qualità degli ingredienti, al blend di farine scelte per le pizze, ma anche un team rodato e di fiducia. Ancora una volta Giovanni si è saputo circondare di una squadra che lo ha supportato in tutto il suo percorso, che ha avuto come culmine l’apertura di un suo spazio. Il prodotto è alla base di tutto, selezionato sin dalla sua origine. “Stagionalità e territorialità sono le parole chiave della sua cucina, e delle sue pizze”, spiega Giovanni. La continua ricerca e il confronto con i fornitori e i produttori scelti negli anni accuratamente per la qualità delle materie prime, gli danno la possibilità di mettersi continuamente in gioco, con novità e sperimentazioni, rimanendo legati alla tradizione campana.

Il menu della nuova pizzeria prevede per iniziare stuzzichini e fritti come la mozzarella in carrozza, crocchette fritte e le tipiche pizze fritte. A seguire tre primi: la calamarata, le linguine dell’orto e le penne alla gricia.

Ma le pizze hanno naturalmente il posto d’onore nel menu del nuovo locale: dalla classica Margherita alla tipica salsiccia e friarelli, il Panuozzo, la bianca con lingua di vitello ma a nche particolari come la pizza soprassata e limone oppure quella con cavolo, porri e pinoli. La cottura è affidata a un forno a gas Valoriani, scelta obbligata per le necessarie autorizzazioni burocratiche, senza che la cottura ne risenta.

Francesco Gori

Buona anche la carta dei vini, realizzata dal sommelier Fisar Francesco Gori nella quale si possono trovare vini toscani, soprattutto Chianti Classico e Chianti dei Colli fiorentini, vini bianchi, compreso traminer ungherese, bollicine italiane e francesi e vini rosé. Per accompagnare i dolci, quattro tra cui una sacher vegana,  Moscato d’Asti e Moscato di Trani.In carta è presente anche una buona selezione di birre sia alla spina che artigianali.

Al momento l’orario di apertura è solo per la cena dalle 19:15 alle 23:00, con chiusura settimanale il lunedì (apertura a pranzo su richiesta, per eventi o gruppi).

Per info e prenotazioni: info@giovannisantarpia.comwww.giovannisantarpia.com ; tel 055 9338245;

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here